Dopo un week-end di riposo l’Autosica deve riprendere il cammino con una vittoria. Il pubblico imolese riempe gli spalti del Zanelli-Tassinari e sostiene i giocatori di Guermandi. Il Prato ha un solo punto, ma rimane una squadra molto temibile. I romagnoli devono fare i conti con l’assenza di Bowden, ancora alle prese con l’infortunio alla caviglia.
Imola parte in attacco e va in vantaggio con un calcio di punizione di Nesi da posizione difficilissima. A metà tempo Prato prende il sopravvento e segna due mete in 10 minuti grazie ad azioni di contrattacco. L’Autosica non reagisce e i toscani allungano ulteriormente con un calcio piazzato. I romagnoli rimangono in quattordici per un’espulsione temporanea di Olivato. Il Prato sfrutta il vantaggio segnando una meta pesantissima allo scadere del primo tempo.
Nella ripresa Imola torna in campo aggressiva ed sembra ritornare in partita grazie a due mete nei primi 10 minuti. I romagnoli ci credono e sembrano poter ribaltare il match, ma rimangono nuovamente in quattordici per un altro giallo a Morsiani: sulla stessa punizione l’Imola Rugby subisce il nuovo allungo dei toscani che, trasformando il calcio, chiudono la partita anzitempo. L’Autosica non riesce più a risollevarsi: preme in maniera sterile ed il punteggio non cambia nonostante i toscani rimangano in quattordici per un cartellino giallo.
Una brutta partita giocata dagli imolesi permette al Prato di ottenere la prima vittoria del campionato. I romagnoli giocano un primo tempo tutto da rivedere e non riescono più a riprendere in mano il match.
Ora inizia la parte più difficile del campionato. L’Autosica incontrerà le squadre più forti della serie B e dovrà mantenere altissima la concentrazione. La prossima domenica l’Imola rugby affronterà il Piacenza in terra emiliana.