Imola. I dati relativi alle segnalazioni dei cittadini all’Ufficio relazioni con il pubblico dell'Ausl di Imola mostrano un 2010 in cui aumentano i reclami (+31 rispetto al 2009), aumentano i suggerimenti (+29 rispetto al 2009) mentre restano pressoché gli stessi gli elogi espressi all'Azienda (80 nel 2009, 77 nel 2010). Analizzando più a fondo questi dati, riportati come sempre sul Bilancio di Missione aziendale, consultabile sul sito aziendale, emerge come l’aspetto economico sia il settore di maggior criticità. 71 segnalazioni espresse nel 2010 contro le 45 del 2009, per lo più contestazioni al pagamento di un ticket. I dati del primo semestre 2011 confermano con forza questa tendenza: dei 110 reclami registrati al 30 giugno 2011, 60 contestano un pagamento ticket e 6 ne richiedono il rimborso, mentre la categoria “aspetti umani e relazionali” rileva 56 elogi, 4 rilievi e 8 reclami. “Parliamo quindi di oltre 100 segnalazioni che non riguardano il rapporto tra i cittadini e i professionisti della sanità – commentano dall’Urp dell’Ausl di Imola – né dal punto di vista tecnico professionale né da quello della relazione umana, ma che evidenzia un fattore che dal punto di vista sociale è comunque preoccupante: il crescente disagio dei cittadini rispetto ad una “spesa“, sia pur essa indirizzata alla salute”. “Le segnalazioni dei cittadini costituiscono per noi una ricchezza importante ed irrinunciabile, che promuoviamo con ogni mezzo. – concludono all’Urp – L’Azienda sta predisponendo con i comitati di dipartimento un piano di azioni di miglioramento che parte proprio dalle evidenze emerse attraverso le segnalazioni ed i risultati delle indagini di qualità”.