Imola.Ad un mese dalla partenza del Censimento della popolazione 2011 sono circa un terzo i questionari consegnati nel Comune di Imola. I dati mostrano come dei 10.540 questionari riconsegnati solo 3.978, pari al 37,69%, sono pervenuti via web, gli altri sono stati consegnati al Centro comunale di raccolta in Sante Zennaro ed agli uffici postali.

Al fine di diminuire il più possibile le spese di rilevazione e di inserimento dei dati nel sistema informatico l'Amministrazione comunale rinnova l'invito rivolto ai cittadini ad utilizzare massicciamente la modalità di compilazione via internet anche nelle prossime due settimane. A tale scopo nei giorni scorsi la stessa Amministrazione ha provveduto alla consegna a tutti gli studenti degli istituti superiori di Imola di un apposito depliant, nel quale si chiedeva esplicitamente un apporto concreto ai giovani affinché mettessero le loro competenze informatiche servizio della collettività: della propria famiglia, dei “nonni”, dei vicini di casa: un’ottima occasione per praticare una solidarietà concreta fra generazioni e per compiere un piccolo importante gesto di “cittadinanza attiva”.

L’Auser continua ad essere disponibile ad offrire supporto assolutamente gratuito per la compilazione via web presso il proprio ufficio in Viale Amendola 8 (all’interno dell’Ospedale vecchio) dal lunedì al giovedì, dalle 8,30 alle 12,00. Già circa 70 cittadini, non solo anziani, hanno usufruito di questo servizio.

Il Comune fa inoltre sapere che è in corso anche il censimento degli edifici per quanto riguarda la zona del territorio imolese esterna al centro abitato. E’ quindi normale vedere al lavoro rilevatori in tali zone per la compilazione delle apposite schede di censimento riguardanti appunto i fabbricati.