Bologna. Il libro di Valerio Evangelisti “One Big Union” sarà presentato venerdì 18 novembre, ore 21, a Modo Infoshop (via Mascarella 24/b e 26/a – Interno 4) con la presenza dell’autore.
Le 360 pagine del romanzo disegnano il percorso del sindacalismo americano in un arco di tempo che va dalla fine dell’Ottocento alla nascita degli Wobblies, l’organizzazione libertaria e internazionalista che provò, nei primi decenni del secolo scorso, a unificare operai precari di tutte le etnie, attraverso strumenti culturali come il fumetto e le canzoni satiriche. L’obiettivo, che non ebbe successo, era quello di dar vita al grande sindacato One Big Union / Piero Di Domenico
Robert Coates, di origine nordirlandese, non è realmente cattivo. E’ legato alla famiglia, assiduo alle funzioni religiose, saggiamente conservatore. Condivide però molti dei pregiudizi che circolano, negli Stati Uniti, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento. Ciò lo induce a diventare fin da giovanissimo una Labor Spy: uomo di mano di una delle tante agenzie che infiltrano informatori nel movimento operaio americano ai suoi inizi. In questa veste, assiste e partecipa a scontri sociali di inusitata violenza. Scioperi che si prolungano mesi, stragi di operai, duelli degni di un film western. Prende parte, soprattutto, all’epopea degli Industrial Workers of the World: il sindacato rivoluzionario che cerca di organizzare precari, vagabondi, immigrati, braccianti, disoccupati, manovali a giornata. Con lo scopo di dare vita alla One Big Union: il solo, grande sindacato che rechi in sé il modello della società a venire. Un’idea che sarà sconfitta, ma non senza un’accanita resistenza. Robert Coates, nel tentativo di sabotare dall’interno quel progetto, incontrerà personaggi memorabili: Eugene Debs, Jack London, Dashiell Hammett e tanti altri. Questo non riscatterà la miseria progressiva della sua vita privata, sotto il segno della solitudine. Chiunque lo accosti troppo da vicino è perduto. Una spia non può avere affetti. Una storia “nera”, dunque, ma perché nera è la vicenda che tratta: quarant’anni di storia del movimento sindacale americano, a partire dalle origini.

Informazioni: tel. 051/5871012 – info@modoinfoshop.comwww.modoinfoshop.comhttp://twitter.com/modoinfoshop