San Lazzaro di Savenza (BO). In arrivo la quarta edizione di Ricercabo, il laboratorio di nuove scritture curato da Renato Barilli, Niva Lorenzini e Gabriele Pedullà, realizzato in collaborazione con l’assessorato alla Qualità socio-culturale del Comune. L’appuntamento è da venerdì 18 a domenica 20 novembre nella Mediateca (via Caselle, 22) ospita. Tre giorni di letture e discussioni con giovani autori e protagonisti della critica e del dibattito letterario. Due gli appuntamenti speciali: venerdì 18, alle ore 21.15, l’incontro con Mauro Covacich, condotto da Renato Barilli, e sabato 19, sempre alle ore 21.15, l’incontro con Rosaria Lo Russo, condotto da Cecilia Bello Minciacchi. Infine, domenica 20, tutti i partecipanti saranno i protagonisti di una tavola rotonda.
“Dopo il successo degli anni scorsi si replica anche quest’anno Ricercabo – s afferma nel comunicato -, la manifestazione che consiste nell’invitare un gruppo di scrittori dell’area sperimentale a leggere brani inediti, e a sottoporli subito dopo a una discussione col pubblico e con gli addetti ai lavori. Si tratta di una gloriosa formula inventata a suo tempo dal Gruppo 47 tedesco, poi assunta dal nostro Gruppo 63, e infine fatta rinascere nella vicina città di Reggio Emilia, da cui la riprende il Comune di San Lazzaro, ereditandone anche il sottotitolo esplicativo: Laboratorio di nuove scritture. A condurre l’evento ci saranno anche quest’anno Renato Barilli e Niva Lorenzini, mentre Nanni Balestrini, troppo impegnato nella sua nuova rivista Alfabeta 2, ha chiesto di essere esonerato ed è stato sostituito da Gabriele Pedullà, nella sua doppia veste di narratore e di critico oggi particolarmente impegnato nella problematica dei TQ (Trentenni/Quarantenni). Ad animare il dibattito, oltre alla presenza dei migliori critici dell’area bolognese, ci saranno anche quest’anno Cecilia Bello Minciacchi e Giulio Mozzi, cui si aggiunge Marco Giovenale nella sua veste di autore e sostenitore della linea detta della Prosa in prosa. Le serate di venerdì 18 novembre e di sabato 19 saranno dedicate a incontri rispettivamente con Mauro Covacich, uno dei più affermati narratori emersi negli anni Novanta, e con Rosaria Lo Russo, voce esplosiva delle nuove frontiere della ricerca poetica. Ma come sempre al centro di tutto ci saranno i sedici autori chiamati a leggere brani dei loro lavori in corso, il che permetterà di fare il punto sullo stato attuale della letteratura, sondato attraverso il fenomeno della Prosa in prosa, con racconti che volutamente si perdono nel nulla, e l’altro ugualmente attuale della narrativa sostenuta dai TQ, dai Trenta/Quaranta, presenti in forte numero. Il solito dibattito conclusivo di domenica mattina 20 novembre cercherà di fornire un quadro attendibile della situazione che stiamo vivendo, forse caratterizzata da una attenuazione della linea di confine tra prosa e poesia verso una loro fusione, forse sollecitata dalle possibilità sempre più ingenti fornite dai mezzi elettronici».

Per informazioni: www.mediatecadisanlazzaro.it, 051/6228060-61-62-75. Il programma dell’iniziativa è disponibile all’indirizzo www.mediatecadisanlazzaro.it.