Imola. “Diventare grandi, scegliere la scuola, pensare al lavoro” è il nome di un progetto di Legacoop Imola e Unindustria Bologna – Delegazione Imolese, rivolto agli studenti delle classi seconde e terze delle scuole medie, ai loro genitori ed ai loro insegnanti, per aiutare i ragazzi nella scelta del proprio futuro scolastico e lavorativo. Giunto alla sesta edizione, il progetto prevede incontri nelle scuole, ma anche visite nelle aziende, il 25 novembre 2011 si terrà infatti la giornata delle “Aziende aperte” quando i ragazzi potranno visitare le imprese del territorio. Oltre a questo è prevista la distribuzione di un dvd informativo, quello di quest'anno è stato realizzato con i ragazzi della scuola media “Orsini”. Il dvd contiene diverse interviste ad altrettanti giovani lavoratori impegnati nei campi più diversi, dalla meccanica al marketing, dalle assicurazioni al design, che raccontano le proprie esperienze nel mondo del lavoro.
“Consideriamo di estrema importanza l'orientamento scolastico – spiega Sergio Prati, presidente di Legacoop Imola –  Con le nostre associate, di Legacoop e Unindustria, copriamo un vasta fetta di imprese occupate in diversi settori e possiamo dare ai ragazzi informazioni importanti riguardo il sistema economico locale”.

La situazione a Imola
“Quello che offriamo non è solo uno spot per le scuole tecniche – dichiara Marco Gasparri, presidente Unindustria Bologna – Delegazione di Imola – vogliamo contribuire a far conoscere ai ragazzi la realtà in cui vivono per aiutarli in una scelta così importante in chiave futura”. Se si considerano i dati relativi alle iscrizioni nelle classi prime degli istituti superiori del circondario, si osserva come per l'anno scolastico in corso, 2011-2012, vi sia da un lato un calo di preferenze per il liceo scientifico (-20%) per il liceo linguistico (-27%) ma anche per il tecnico per geometri (-28%) e quello per ragionieri (-20%), e dall'altro un aumento del 15% per gli iscritti all'”Alberghetti” ad indirizzo scientifico-tecnologico e di un più modesto 7% per il tecnico agrario “Scarabelli”. Questi numeri concordano con quelli relativi alle imprese: circa il 70% opera nel settore meccanico, sono quindi i periti tecnici i diplomati maggiormente ricercati dalle aziende.
Nonostante questa apparente concordanza di dati “spesso i giovani si rendono conto al termine del loro percorso di studi di aver fatto 'scelte sbagliate', cioè non funzionali a trovare un'occupazione. Ovviamente le scelte fatte sono modificabili ma si perdono però soldi e tempo – continua Prati –  nel dare ad uno studente uscito da un percorso liceale una formazione da perito. Penso anche alle ragazze che alle volte compiono scelte che precludono a priori molti tipi di attività tra quelli presenti in zona. Le poche ragazze che frequentano gli istituti tecnici si dimostrano invece molto competenti e apprezzate nelle aziende”.

Il rapporto con le scuole
I responsabili del progetto sono concordi nel riconoscere alla scuola e alla famiglia un ruolo fondamentale nell'affrontare l'attività dell'orientamento scolastico, e nel proporsi come una voce in più che ha qualcosa da dire. “Vogliamo instaurare un rapporto con gli insegnanti di stimolo reciproco, non sostituirci a loro – ha spiegato la coordinatrice del progetto Rita Linzarini di Legacoop Imola – vogliamo dare un supporto al loro lavoro per far sì che i ragazzi possano avere un quadro della situazione economica e lavorativa a 360 gradi”.
Alla luce dei dati relativi alla visione del dvd informativo emerge che per il 70% delle volte questa avviene tra le mura domestiche, a riprova della concretezza con cui molte famiglie pensano al futuro dei propri figli, mentre risultano poche le scuole che lo mostrano in classe. “In alcune scuole non siamo mai stati chiamati, mentre in altre andiamo da anni e ci hanno prenotato il dvd ancora prima che uscisse – sostiene Prati – Stiamo valutando anche altri modi per arrivare ai ragazzi, se il dvd non piace più penseremo ad altro ma di certo non abbandoneremo il progetto perché è troppo importante”. (Leonardo Bettocchi)