Imola. Duecento anni fa in alcune delle stanze dell’ex convento di San Francesco che ora ospitano la Biblioteca comunale di Imola c'era un ufficio postale. Per ricordarlo la biblioteca ha organizzato una mostra che, attraverso disegni, lettere, annulli postali, timbri, ripercorrerà i quasi trent'anni, dal 1811 al 1840, di attività dell'ufficio postale. Nel 1811 infatti, le poste erano alla ricerca di una sede in locali di proprietà statale e la scelta cadde sul convento di San Francesco. In particolare gli ambienti destinati alle poste erano a pianterreno, nella chiesa inferiore in corrispondenza dell’attuale entrata della biblioteca comunale e nell’abside della chiesa. Erano previsti anche spazi per l’abitazione del direttore delle poste in locali adiacenti alla chiesa. La zona del campanile venne utilizzata per ospitare gli spedizionieri. Nel cortile interno, con entrata dall’attuale via Verdi, venivano ospitate le diligenze quando dovevano sostare.

Il percorso espositivo è stato curato da Pier Paolo Mazzini, dell’Archivio storico comunale di Imola e del Circolo culturale filatelico numismatico “G. Piani” di Imola e sarà visitabile a partire da giovedì 24 novembre 2011 fino a sabato 7 gennaio 2012 negli orari di apertura della biblioteca: da martedì a venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13 e dalle ore 14.15-18.45; lunedì e sabato dalle ore 8.30 alle ore 13. Per informazioni contattare la Bim Biblioteca comunale e Archivio Storico comunale di Imola (via Emilia 80) al numero 0542 602605 – 602636; e-mail bim.archivi@comune.imola.bo.it; oppure sul sito web www.archiviostorico.comune.imola.bo.it.