Brisighella (Ra). Proprio nel suo borgo medievale domenica 27 novembre 2011 si terrà la decima tappa del “Girolio d’Italia”, evento nazionale nato in occasione del 150esimo dell’Unità e insignito della medaglia d’argento dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per l’alto valore divulgativo. La tappa a Brisighella è stata conquistata grazie al prezioso olio prodotto nei frantoi della Cab (Cooperativa Agricola Brisighellese). Il tour, voluto ed organizzato dall’associazione nazionale città dell’olio, ha avuto inizio lo scorso 15 ottobre in Sicilia e sta percorrendo tutta la penisola toccando ben 17 regioni per concludersi il 18 dicembre ad Arco (Trento). La tappa brisighellese si svolgerà domenica in occasione della cinquantaduesima edizione della sagra dell’Ulivo e del Wine Food Festival ER. Durante la conferenza stampa di annuncio dell’evento, tenutasi il 23 novembre, l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni ha firmato la pergamena-testimone che sta facendo il giro d’Italia. Oltre a lui erano presenti alla conferenza stampa Davide Missiroli, sindaco di Brisighella, Franco Spada, assessore alle politiche agricole di Brisighella, Enrico Lupi, presidente dell’associazione nazionale città d’olio e Roberto Dragoni, rappresentante della comunità di San Patrignano, scelta come speciale testimonial della tappa emiliano-romagnola. “Questa manifestazione – ha sottolineato Enrico Lupi – nonostante sia alla prima edizione ha riscosso un notevole successo durante le varie tappe e perciò cercheremo di proseguire l’esperienza anche nei prossimi anni. Questo evento è una vetrina per ogni regione, in questo caso Brisighella rappresenta un palcoscenico dove gli attori saranno le eccellenze del territorio, in primis l’olio brisighellese, l’unica Dop italiana che si identifica con il territorio di produzione”. Il programma della manifestazione si estenderà per tutto il fine settimana, con intrattenimenti e momenti istituzionali. Sabato alle ore 9.30 presso il teatro Pedrini si inaugurerà l'inizio con la proiezione di un video sulla mora romagnola a cura dell’associazione Capof, cui seguirà il convegno “Le Dop dell’olio in Emilia Romagna”. Domenica invece si inizierà alle ore 11 sotto la storica via degli Asini dove verrà intonato l’Inno d’Italia e riceveremo il passaggio del testimone del Girolio da parte della regione Sardegna, sede della tappa precedente, che ci porterà

in omaggio un ulivo del loro territorio. Dopodichè si terrà la premiazione del miglior uliveto della regione. Durante le giornate saranno presenti inoltre stand gastronomici e mercatini di piazza: la Cab poi organizzerà un piccolo frantoio per le vie del centro dove sarà possibile degustare il prezioso olio.