Imola. “Un’iniziativa sobria e sentita come forma di meritata riconoscenza a chi ha dedicato tutta una vita per la scuola”. Così il sindaco Daniele Manca ha definito l’incontro, insieme all’assessore alla Scuola Marco Raccagna di questo pomeriggio, nella sala del Consiglio comunale, con i dirigenti scolastici Lucia Leggieri, Giordano Morara, Nevio Negroni e Silverio Scardovi che di recente sono andati in pensione. A loro il sindaco ha donato un piatto in ceramica, in segno di riconoscenza. “L’incontro rappresenta un’occasione per ringraziare questi dirigenti scolastici che per decenni hanno servito la comunità locale e che con grande competenza, passione e dedizione hanno contribuito allo sviluppo della qualità del sistema scolastico imolese, accompagnando intere generazioni di imolesi nei loro percorsi di istruzione e crescita” hanno sottolineato il sindaco Daniele Manca e l’assessore alla Scuola Marco Raccagna.
“Loro sono stati protagonisti di un rapporto fortissimo fra scuola, territorio ed ente locale che non si riscontra in altre realtà e che rappresenta il valore aggiunto del sistema formativo imolese” ha evidenziato Marco Raccagna.
“E’ doveroso, giusto e necessario riconoscere il lavoro svolto da questi dirigenti scolastici, che hanno portato la scuola imolese a livelli di eccellenza riconosciuta anche dall’Università, perché siamo consapevoli che il futuro di una comunità si determina investendo nel sapere” ha concluso il sindaco Manca.

Lucia Leggieri, dirigente scolastico dell'Istituto d’Istruzione superiore Itis – Ipia – Liceo scientifico delle Scienze applicate Alberghetti; Silverio Scardovi, dirigente scolastico dell’istituto d’istruzione superiore Liceo Rambaldi -Valeriani e Alessandro da Imola; Nevio Negroni, dirigente scolastico dell’Istituto d’Istruzione superiore Scarabelli – Ghini; Giordano Morara, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo 2 e Reggente per l’Istituto Comprensivo 1.