Ravenna. “Il mercato contadino continuerà ad esserci per tutto il 2012”. Questa la dichiarazione lasciata ieri 30 novembre 2011 dall'assessore alle attività produttive Massimo Cameliani. La decisione è stata presa a seguito di un incontro con gli agricoltori e le associazioni che trovano nel mercato in piazza della Resistenza una buona iniziativa. “L’occasione – dichiara Cameliani – è servita anche per fare il punto sull’andamento del mercato a poco più di un anno dal suo insediamento. La volontà di continuare è stata espressa da tutti così abbiamo deciso di continuare l’esperienza con le stesse modalità di apertura: lunedì e giovedì pomeriggio in piazza della Resistenza. Emerge il duplice vantaggio di questo mercato: sostiene le aziende agricole valorizzando i prodotti da un lato, e dall'altro consente ai cittadini di acquistare prodotti di stagione più freschi, a chilometro zero. Sempre più persone si avvicinino a questa tipologia di acquisto e lo si è visto anche dall’affluenza alla manifestazione 'Madra'. Le 29 aziende titolari delle 27 piazzole del mercato (un paio di agricoltori si alternano nello stesso spazio il giovedì e il lunedì) provengono dal territorio ravennate. Accanto a frutta e verdura di stagione sulle bancarelle si possono trovare miele e derivati dall’apicoltura, tartufo fresco, vino, olio, confetture, salumi di mora romagnola, carne, sottoli e formaggi. (e.a.)