Faenza. Si torna a parlare di Raffaello Bendandi e questa volta non si tratta di una bugia. Dopo che il nome dello scienziato faentino era tornato alle cronache per una sua presunta, e successivamente dichiarata falsa, previsione di un terribile terremoto che avrebbe sconvolto Roma l'11 maggio 2011, ad occuparsi di lui è la “Palestra della scienza” di Faenza. In occasione del penultimo appuntamento di incontri guidati, sabato 10 dicembre 2011, dalle ore 16.30 alle 18.30, è in programma una visita alla casa museo di Raffaele Bendandi, al civico 17 di via Manara. Per tutti i partecipanti sarà un’opportunità per immergersi nella memoria storica della vita del sismologo faentino e per comprendere meglio la fisica di certi fenomeni naturali come lo tsunami e il modellamento delle rocce. Sarà, inoltre, anche un momento importante di formazione e informazione sulle tematiche riguardanti i terremoti. Da ultimo si potrà ammirare lo scenario quasi fiabesco dello stellario nelle cantine di casa Bendandi.