Imola. Il circolo Pontesanto e il gruppo “Chi ragaz d’na volta” del bar Machiavelli hanno organizzato un'iniziativa allo scopo di raccogliere fondi da destinare all'associozione Ipid (Insieme per il dolore). Venerdì 2 dicembre 2011 si è tenuta una cena di beneficenza, a cui hanno partecipato una novantina di persone, e in questo modo sono stati raccolti 1200 euro. Il bilancio è stato positivo per tutti i presenti, che hanno gustato la cucina di Mario Balducci e degli amici del gruppo “Chi ragaz d’na volta”. Gran parte della materia prima usata in cucina è stata donata: la torta dalla pasticceria Bacchilega, il vino dalla Coop Trasporti, la pasta dal supermercato Sigma.

Interessante inoltre la storia del gruppo “Chi ragaz d’na volta”: “Da sempre come gruppo di amici del bar Machiavelli abbiamo organizzato feste e cene – racconta Mario Balducci -. Un po’ alla volta ci siamo 'specializzati' e abbiamo iniziato ad organizzare cene in giro per i centri sociali, normalmente il ricavato resta al circolo o a gruppi sportivi che lì risiedono. Nel mese di febbraio, tradizionalmente, organizziamo una cena a base di Catalana nel circolo di Pontesanto, donando il ricavato alla Casa Anna Guglielmi di Montecatone. Nel tempo con queste risorse è stata allestita una camera per disabili, ora siamo a buon punto per la seconda”. Così strada facendo è nato anche il rapporto con l’Ipid e con Elisabetta Fabbri, l’anima di questa associazione: “Ho conosciuto Elisabetta ad un pranzo con amici. Chiacchierando ci ha presentato la sua iniziativa che subito ci ha colpito. Così abbiamo messo in cantiere questa prima cena. Sicuramente ne seguiranno altre in giro per centro sociali e circoli del territorio imolese per presentare il progetto di via Carpe. Poi ci stiamo muovendo per altre iniziative. Una molto bella nasce da un contatto con il vivaio Vivaverde di Zello, specializzato in rose antiche. Quasi certamente verrà innestato un tipo di rosa che sarà dedicata all’Ipid, e il ricavato della successiva messa in vendita, probabilmente dalla primavera prossima, andrà a supportare le iniziative dell’associazione”.