Emilia-Romagna. Sono circa 20mila gli utenti web che ogni giorno consultano i social network più famosi (Facebook, Twitter, Flickr, Youtube, Foursquare, ecc.) nelle sezioni dedicate al turismo nella nostra regione. A questi poi si aggiungono i quasi 5 milioni di visitatori dei siti turistici istituzionali, gestititi anch'essi dal reparto web di Apt Servizi. Un'attività intensa, quindi, che ha permesso al turismo regionale online di entrare nella top ten italiana del settore, come è recentemente emerso da una ricerca sulle fanpage condotta da Blogmeter, azienda leader nella ricerca e intervento sul social media monitoring, presentata pochi giorni fa alla Borsa del turismo online di Firenze.

La visibilità in rete dell’offerta turistica regionale è in netta ascesa e sta macinando posizioni su posizioni. Superato il numero dei fan di Hilton Italia, Air One, Edreams, Volare Gratis e AlpitourWorld, il numero di coloro che ogni giorno cliccano sui social network dedicati al turismo dell’Emilia-Romagna si fa sempre più folto. I canali “social” oggetto dell’indagine accompagnano il Network del turismo dell’Emilia-Romagna che comprende 23 siti turistici, dal portale Emilia-Romagna Turismo, a quelli dedicati ad eventi e a singoli prodotti, con 7 siti interamente dedicati ai mercati esteri (in tedesco, francese, cinese, portoghese, inglese, russo, polacco). “E’ un risultato – commenta l’assessore al Turismo dell’Emilia-Romagna Maurizio Melucci – che ci riempie di soddisfazione e premia quello che stiamo facendo per presentare, attraverso internet, l’offerta turistica dell’Emilia-Romagna. Un’azione in sintonia con la crescente tendenza del consumatore finale, in Italia e all’estero, verso l’utilizzo dei social network per la scelta del viaggio”. Ottimista anche Andrea Babbi, amministratore delegato di Apt Servizi: “La presenza del turismo dell’Emilia-Romagna in internet non mancherà certo di avere nuovi sviluppi nel 2012, al servizio di turisti e imprese come ha dimostrato il recente lancio dell’app mobile delle città d’arte della regione”.