Imola. Seduta di insediamento, lunedì 12 dicembre, delle ragazze e dei ragazzi neo eletti quali componenti della “Consulta delle ragazze e dei ragazzi” della città di Imola, per il biennio 2011/2012 e 2012/2013. Nell’incontro, che si è tenuto nella sala del consiglio comunale, i neoeletti  hanno incontrato la giunta comunale.
La Consulta è composta da 33 ragazze e ragazzi, frequentanti le classi quarte e quinte delle scuole primarie e le tre classi delle scuole secondarie di primo grado, in rappresentanza dei 5115 studenti frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo grado.
Il progetto della  Consulta è stato avviato nell’anno scolastico 2007/2008 per promuovere tra i bambini ed i ragazzi l’educazione alla cittadinanza e la partecipazione alle scelte ed alla vita della comunità locale.
La Consulta intende confermarsi come esperienza che consenta a ragazze e ragazzi di occuparsi di aspetti della loro vita quotidiana, di approfondire la conoscenza su temi e contenuti dell’organizzazione del territorio, di immaginare, proporre e, quando possibile, partecipare alla progettazione e realizzazione di proposte e soluzioni finalizzate ad  un miglioramento della qualità della loro vita.  
Il progetto della Consulta è realizzato in modo congiunto tra amministrazione comunale e tutti gli Istituti comprensivi di Imola, che hanno inserito a questa attività all’interno del loro “Piano dell’offerta formativa (Pof). L’attività  degli eletti è coordinata da tre mediatori individuati dagli Istituti comprensivi tra il personale docente (due unità) e dall’amministrazione comunale (una unità).
La seduta di insediamento è stata anche occasione per il “passaggio di consegne”  tra  alcuni rappresentanti della Consulta dello scorso mandato ed i nuovi eletti e di presentazione, per i nuovi componenti la Consulta, dei temi e delle proposte emerse nelle fasi elettive in ogni scuola. “E’ sempre un momento importante quando la Consulta inizia un suo nuovo periodo di attività. L’esperienza di questi ultimi anni si è via via affinata ed il lavoro della Consulta è molto migliorato in quanto a concretezza. Questo perché gli alunni hanno potuto toccare con mano la realizzazione delle idee e dei progetti che loro avevano avanzato. L’intento continua ad essere lo stesso e quindi lunedì inizia un percorso che ci vedrà tutti impegnati, dopo settimane in cui i ragazzi hanno fatto ‘campagna elettorale’ nelle scuole in vista delle elezioni della Consulta appena avvenute. Una ‘campagna’ che per altro mi raccontano molto sentita. Quest’anno abbiamo deciso di iniziare il lavoro incontrando il sindaco e tutta la giunta, proprio per dare sempre più rilevanza anche simbolica alla Consulta. Infine lasciatemi ringraziare tutti i lavoratori del settore Scuole ed i docenti degli Istituti che ogni anno permettono a questa affascinante esperienza di correre sempre più sicura e veloce” commenta Marco Raccagna, assessore alla Scuola.
Anche il sindaco Daniele Manca, nel porgere il suo saluto ai componenti la Consulta, ha augurato un buon lavoro ai neo eletti e ringraziato i rappresentanti dello scorso mandato. Il sindaco ha ribadito l’importanza di questa esperienza che consente alle ragazze ed ai ragazzi di vivere appieno il concetto di democrazia, contribuendo con le loro idee ed i loro progetti a migliorare la città.