Imola. Verrà potenziato il trasporto scolastico. Dopo un monitoraggio durato sino alla fine dello scorso mese di novembre, Atc e Srm (Società reti e mobilità di Bologna) hanno definito assieme agli amministratori dei Comuni del circondario imolese alcune soluzioni per limitare i disagi legati al rientro degli studenti nei rispettivi comuni di residenza.
Lo scorso mese di ottobre furono i rappresentanti del Nuovo Circondario a segnalare ad Atc e Srm i ritardi e la capienza inadeguata delle linee dirette verso i Comuni della Vallata e della pianura (in particolare Castel Guelfo e Medicina), che a causa dell’affollamento dei mezzi obbligavano gli studenti a rimandare di quasi un’ora la partenza dall’autostazione di Imola. Un disagio, secondo quanto verificato dal monitoraggio dell’Atc, che colpiva quotidianamente in media una trentina di studenti, in uscita alle 13.
La questione è stata affrontata con dati alla mano lo scorso 6 dicembre, con la presenza di Vanna Verzelli, sindaco di Fontanelice e vice presidente del Nuovo Circondario, Cristina Carpeggiani, sindaco di Castel Guelfo, Michele Filippini e Andrea Federici, rispettivamente vice sindaco e assessore alla Scuola del Comune di Medicina. Per la Provincia di Bologna era presente l’Ing. Donato Nigro, dirigente del servizio Trasporti, per l’Atc l’Ing. Stefano Manzoni, responsabile programmazione e per Srm Giorgio Fiorillo.
Sotto esame in particolare le linee dirette nei Comuni della vallata del Santerno (corsa linea Atc 141) e verso i Comuni di Castel Guelfo e Medicina (corse linee Atc 247 e Fer 248).
L’accordo prevede, per soddisfare le esigenze degli studenti diretti a Borgo Tossignano, il prolungamento della corsa bis della linea 141 (delle ore 13.20) da Casalfiumanese fino a Borgo Tossignano. Il costo del prolungamento (€ 2.500) troverà compensazione da parte dell'Agenzia Srm mediante razionalizzazioni possibili su altri servizi.
Per la linea 247-248 verrà invece inserita una nuova corsa (con bus di 18 metri) della linea 247, in partenza da Imola alle 13.15, che servirà anche ad alleggerire la corsa della linea 248 oggi fortemente sovraccarica e causa di evidenti difficoltà per gli studenti diretti a Casola Canina e Castel Guelfo. Questa nuova corsa, limitata al periodo gennaio-giugno 2012, sarà finanziata per circa 6.300 euro dall'Agenzia Srm, con recuperi derivanti da alcuni interventi di razionalizzazione possibili sulla rete mentre altri 3.300 euro saranno ripartiti tra i Comuni di Medicina e Castel Guelfo.
“Gli impegni adottati per il miglioramento del servizio attuale  – dichiara Vanna Verzelli – sono stati pensati già in prospettiva del prossimo anno scolastico e rispondono alla volontà di garantire una reale priorità al trasporto scolastico e una risposta concreta ad una diffusa richiesta di un servizio di trasporto scolastico efficiente e sicuro proveniente dagli studenti e dalle loro famiglie. Sono felice di annunciare anche che abbiamo di comune accordo deciso di avviare, dal prossimo anno, una verifica dell'assetto dei servizi di linea nel nostro Circondario, al fine di valutare la possibilità di rivedere l'offerta di trasporto e il grado di utilizzo delle varie linee, con la finalità di rafforzare i collegamenti scolastici, alla luce anche delle eventuali esigenze che emergeranno con l’adozione del nuovo orario scolastico 2012-13”.