Castel San Pietro Terme. “Volontariato e Comunità” è il tema del seminario che si svolgerà sabato 17 dicembre (inizio ore 8.30) nella sala plenaria dell’Accademia Anusca (viale Terme 1056), quale momento finale del progetto “Esercizi di volontariato”, realizzato dal “Coordinamento delle associazioni di servizio alla persona” di Castel S. Pietro Terme con il sostegno di Volabo. Attraverso il seminario si vuole condividere con il mondo del volontariato locale, con le istituzioni e con i cittadini il percorso di “Esercizi di Volontariato”. Si vuole, soprattutto, creare un’occasione di riflessione sull’importanza delle reti territoriali in un momento storico come questo in cui le caratteristiche socio-economiche della comunità sono in profonda trasformazione. Tale riflessione vedrà la partecipazione di Marianella Sclavi, responsabile di numerosi progetti che sono stati realizzati grazie all’attivazione di reti territoriali, scrittrice, autrice di numerosi testi, tra cui “Arte di ascoltare e mondi possibili”; Altro relatore sarà Gino Mazzoli, esperto di welfare e processi partecipativi, fondatore della “Scuola di educazione alla politica” a Reggio Emilia.

Il programma
ore 9: saluto delle autorità
ore 9.30: “L’esperienza di esercizi di volontariato” (Cristina Zanasi, portavoce del “Coordinamento delle associazioni di servizio alla persona)
ore 10: “Volontariato in una società in profonda trasformazione” (Gino Mazzoli, psicosociologo)
ore 11.30: “Reti territoriali: come funzionano e quali i vantaggi?” (Marianella Sclavi, esperta di politiche partecipative)
ore 12.30: conclusioni di Cinzia Migani (esperta in progettazione sociale)
ore 12.45: discussione plenaria
ore 13: chiusura dei lavori
Nel pomeriggio, dalle ore 15, tigelle/crescentine con le associazioni.

“Esercizi di volontariato”
Il “Coordinamento delle associazioni di volontariato – CoVo” nasce a Castel San Pietro il 25 luglio 2002 su iniziativa di alcune associazioni con l’intento di promuovere un tavolo di coordinamento che possa esprimere una voce autorevole e al tempo stesso indipendente sulle tematiche sociali, dei servizi alla persona e della lotta all’esclusione sociale.
In particolare il Coordinamento si propone di favorire la reciproca conoscenza delle associazioni aderenti, sostenere la progettualità delle singole associazioni, agevolare i rapporti con la Pubblica Amministrazione, promuovere un’analisi dei bisogni della realtà locale, incentivare momenti di riflessione comune sull’identità del volontariato e sulla progettualità sociale.
Il progetto “Esercizi di Volontariato” è stato elaborato a partire da precedenti esperienze (la “Mappa delle opportunità del Volontariato e dei Servizi alla Persona” e In.con.tra.”, un progetto di rete tra associazioni e Istituzioni Pubbliche).
L’obiettivo generale è stato quello di rafforzare, ampliare e sostenere la rete delle associazioni partendo da alcune domande: Quali strumenti e modalità per fare rete? Quali obiettivi deve avere il coordinamento del volontariato di Castel San Pietro? Come mantenere vitale il coordinamento? Come avere visibilità? Come il Coordinamento può supportare le singole associazioni?

Per iscrizioni: segreteria organizzativa, Antonella Riccioni, cell. 348/670.20.11 – anto.riccioni@gmail.com.