Bologna. Nei giorni scorsi sono stati certificati i primi “contratti di rete”, la nuova procedura che consente alle reti di impresa di rafforzare la capacità competitiva delle singole aziende, ridurre i loro costi di gestione, aumentare la possibilità di affrontare con successo mercati che le singole imprese di piccole dimensioni avrebbero difficoltà a raggiungere ed ottenere benefici fiscali dal Governo. La asseverazione dei contratti di rete è stata rilasciata da Serfina, società di Cna Bologna, tra gli organismi riconosciuti a livello nazionale dal Cnel per rilasciare queste “certificazioni”. L’obiettivo di queste reti è quello di realizzare insieme azioni promozionali e commerciali, partecipare a gare ed appalti, sviluppare consulenze tecniche e finanziarie a beneficio delle aziende del gruppo, investire congiuntamente sulla formazione professionale. Le prime reti di impresa che hanno ottenuto l'asseverazione sono la Alunest, e la Power Net. La prima raccoglie un gruppo di aziende specializzate nella fabbricazione di componenti meccanici da fusione, lavorazioni meccaniche ed assemblaggi. Della rete Alunest fanno parte le seguenti aziende: Shell Casting di Imola, Fomet di Imola, Modelleria Imolese di Imola e Osti di Ferrara. Della rete Power Net, aggregato di imprese del settore delle costruzioni, della produzione di software e della consulenza informatica, fanno parte le imprese Sigma Energia di Fontanelice, Eleven di Budrio e Titus di Bologna.

Cna Bologna per il 2012 ha già in cantiere 13 nuove esperienze di rete a cui partecipano imprese di tutte le dimensioni e di svariati settori. Per info: serfina@bo.cna.it; produzione@bo.cna.it.