Bologna. “Spagna 1936 voci dal Poum” è i titolo del libro che rievoca l’esperienza di una guerra civile, vissuta con travolgente entusiasmo rivoluzionario, attraverso le voci dei protagonisti sopravvissuti, raccolte nel 1995. La presentazione del lavoro, organizzata dal Partito comunista dei lavoratori è prevista per venerdì 13 gennaio, ore 21, presso la sede del partito in via Cuccoli 1/c. Sarà presente l’autrice Isabella Lorusso.

Brevi cenni daWikipedia
Il “Partido pbrero de unificación marxista” (Poum – “Partito operaio di unificazione marxista”) era un partito marxista-leninista-trozkista-antistalinistaspagnolo nato nel 1935 e, dopo varie peripezie, tra cui l'esilio durante il franchismo, scioltosi nel 1980. Il Poum aderì al costituente Frente Popular (“Fronte Popolare”)… Il 16 febbraio del 1936 il Frente Popular batté il Frente Nacional (“Fronte Nazionale”), ottenendo più della metà dei seggi nelle Cortes, mentre il Poum riuscì a far eleggere un deputato, Joaquín Maurín. Il governo venne formato da Manuel Azaña, leader dell'UR, mentre tutti i partiti della sinistra ne rimasero fuori.
Il Poum… chiese che quell'alleanza di governo venisse superata da un nuovo governo, questa volta formato solo da partiti socialisti e comunisti; denunciò la violenza squadrista dei falangisti del Frente Nacional e obiettò al governo di non far nulla per evitare un imminente colpo di stato da parte dei generali. Il 19 luglio del 1936 Francisco Franco ed altri ufficiali tentarono il colpo di stato ai danni del nuovo governo, ma alcune città chiave, come Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia, rimasero nelle mani del governo repubblicano.
L'esercito repubblicano si dissolse e le armi vennero distribuite a brigate popolari… A Barcellona… venne costituito il Comitato centrale delle milizie antifasciste, a cui il Poum prese parte… In questa città, più che in altre, il Poum contribuì al superamento del frontismo e ad una amministrazione radicalmente rivoluzionaria… A causa del fatto che la Gran Bretagna e la Francia, impegnate nella loro politica di appeasement nei confronti della Germania Nazista, si rifiutarono di spedire aiuti al governo spagnolo, l'Unione Sovietica, che invece si prodigò in materiale e personale, accrebbe notevolmente il suo prestigio ed, attraverso di essa, la linea anti-rivoluzionaria di Stalin ebbe la meglio, con la repressione delle occupazioni e la formazione di brigate popolari, controllate dal governo, in sostituzione delle milizie autonome.
Il 16 giugno 1937, il nuovo governo decretò la messa al bando del Poum…, e la incarcerazione dei vari esponenti del partito, compreso Andrés Nin…
Il processo che ne seguì durò quasi un anno. L'accusa era di alto tradimento: il Poum non era altro che una quinta colonna del generale Franco e da esso prendeva direttamente gli ordini, come testimoniato da una lettera tra Nin e Franco stesso (poi rivelatasi falsa)… Andres Nin venne sequestrato, torturato e successivamente assassinato da emissari sovietici.