Ravenna. Riparte la stagione di Danza al Teatro Alighieri di Ravenna e lo fa con il balletto classico più famoso “Il lago dei cigni” sulle musiche di Pëtr Il’ic Cajkovskij. In scena sarà la compagnia del Balletto di Sofia, diretto da Mariana Zaharieva, e sostituirà “La Bayadére” del Balletto Nazionale di Bratislava, in programma nelle stesse date all’Alighieri, che ha cancellato la sua tournée italiana. Il Balletto di Sofia è costituito dalla selezione di ballerini provenienti dalle migliori compagnie di balletto bulgaro e di altri Paesi europei. Gli interpreti principali, solisti del National Sofia Opera and Ballett, sono Vesa Tonova nel ruolo di Odette-Odile, un’étoile esperta dalla carriera costellata di riconoscimenti internazionali e Trifon Mitev nel ruolo del Principe Siegfried, giovane promessa del balletto bulgaro insignito della medaglia d’onore dall’Academy “Future of Bulgaria”.

Classico tra i classici “Il lago dei cigni” è uno dei più noti, acclamati, amati e anche parodiati balletti del diciannovesimo secolo. Un successo di fama planetaria che incarna tutti gli ideali del tardo Romanticismo: un principe combattuto tra l’ideale di un amore puro e la passione carnale, con due personaggi femminili agli antipodi: la pura Odette e la perfida Odille e, mentre la prima porta sul palcoscenico una danza eterea e raffinata, la seconda stupisce con i virtuosismi più estremi. Considerato l’apoteosi del balletto classico per la presenza, in coreografia, di autentici pezzi di bravura che richiedono abilità virtuosistica e purissima tecnica accademica il “lago” è un banco di prova affascinante e temibile per qualsiasi corpo di ballo.

Gli spettacoli si terranno sabato 14 alle ore 20.30 e domenica 15 gennaio 2012 alle ore 15.30, i biglietti vanno dagli 8 ai 28 euro (ridotto giovani fino a 26 anni da 6 a 18 euro). Per informazioni e prenotazioni telefonare allo 0544 249244 oppure su internet al sito www.teatroalighieri.org.