Ravenna. Un progetto per la costruzione di una cooperativa e conoscere meglio la cooperazione sociale è l’obiettivo della visita di un’importante delegazione proveniente da Wroclaw (Polonia). Ne fanno parte tra gli altri il deputato Slawomir Piechota e la presidente del consiglio nazionale dell’organizzazione polacca dei datori di lavoro dei disabili Barbara Pokorny. La delegazione è giunta in Romagna domenica 15 gennaio 2012 e ripartirà nel primo pomeriggio di domani mercoledì 18 gennaio. “Dal 2005 anche la Polonia ha una legge sulle cooperative sociali molto simile alla nostra 381” spiega Antonio Buzzi, responsabile Federsolidarietà Confcooperative Ravenna. “Purtroppo però – continua – il Paese non ha ancora sviluppato in modo efficace questo strumento e l’emarginazione sociale di persone disabili o svantaggiate è ancora all’ordine del giorno”. Ed è proprio per rendere più concreto questo percorso che Confcooperative Ravenna, in collaborazione con Irecoop, ha organizzato il soggiorno/scambio della delegazione. “Nei giorni scorsi – prosegue Buzzi – i rappresentanti polacchi hanno avuto modo di conoscere alcune cooperative sociali di Lugo e Faenza e di approfondirne il lavoro attraverso convegni. Domani la visita si concluderà con la presentazione del progetto di costituzione di una cooperativa europea per l’inserimento lavorativo a Wroclaw”. La presentazione dell'impresa, curata dai responsabili della Regione per le relazioni con la Bassa Slesia, dall’Eurosportello Cciaa e da un gruppo di lavoro coordinato da Confcooperative Ravenna, si terrà presso la sede di quest'ultima alla presenza dell’assessore agli affari generali e istituzionali della provincia Paolo Valenti. (Elvis Angioli)