Forlì. Forse si tratta di uno scherzo, molto più probabilmente stavano preparando una truffa ai danni di qualche amante degli animali. Nei giorni scorsi è stata distribuita in città una lettera contenente una falsa comunicazione a firma del sindaco avente per oggetto “vaccinazione gratuita preventiva ad animali d’affezione”. La lettera, che riproduce l’intestazione del Comune e riporta la firma falsificata del sindaco, annuncia possibili visite nelle abitazioni da parte di “addetti” per sottoporre i gatti a valutazione sanitaria, sostenendo l’ampia diffusione di un batterio pericoloso per la salute dell’uomo e generando un allarme che risulta del tutto ingiustificato come conferma il servizio veterinario dell'Azienda Usl. Le indagini di polizia giudiziaria attualmente in corso sono svolte dalla polizia municipale di Forlì al fine di individuare i responsabili.

L’Amministrazione comunale rende noto che nessuno è stato incaricato dal Comune di Forlì di presentarsi a domicilio per svolgere visite e vaccinazioni ai gatti e agli animali di affezione, il sindaco pertanto ha sporto una denuncia contro ignoti. Si invita la cittadinanza a prestare massima attenzione e, qualora si presentassero a domicilio “addetti” per presunti controlli, ad effettuare immediatamente segnalazione alla polizia municipale (0543.712000) o alle forze dell’ordine.