Tanti appuntamenti in calendario in occasione dell’appuntamento del 27 gennaio con  la “Giornata della Memoria”, per non dimenticare lo sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

IMOLA
– Martedì 24 gennaio, ore 20.30, Sala delle Stagioni (Imola, via Emilia 25)
Presentazione del libro “Riassunto di un periodo sofferto della mia giovinezza” – Diario di Mario Lanzoni, Internato militare imolese 1943-1945. Sarà presente Daniele Manca, sindaco di Imola; coordina Roberto Fabio Baroni, presidente del Cidra; partecipano Marcello Tarozzi, curatore del libro e Alberto Preti, docente di Storia contemporanea
Università di Bologna. L’iniziativa è promossa dal Cidra con il Patrocinio del Comune di Imola.
– Mercoledì 25 gennaio, ore 21, Teatro “Ebe Stignani” (Imola, via Verdi 1)
“Un Concerto per la Memoria”. Università Aperta, l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Imola propongono un concerto speciale dedicato alla memoria delle vittime dell’Olocausto con la North Czech Philharmonic Teplice Orchestra.
Direttore: Alfonso Scarano; solista al pianoforte: André Gallo.
Il concerto si aprirà con il celebre Adagio per archi di Samuel Barber eseguito per la prima volta a New York dall’orchestra sinfonica della NBC diretta da Arturo Toscanini il 5 novembre 1938. Seguiranno altri celebri brani di Mozart e Dvorák.
– Venerdì 27 gennaio, ore 10, Teatro dell’Osservanza (Imola, via Venturini 18)
“Voci”. L’iniziativa è rivolta agli alunni delle classi terze delle Scuole Secondarie di primo grado di Imola. Dopo il saluto di Marco Raccagna, assessore alla Scuola, Formazione e Università, di Daniele Manca, sindaco di Imola e di monsignor Tommaso Ghirelli, vescovo di Imola si svolgerà lo spettacolo “Voci”, realizzato dall’Associazione culturale Eclissidilana.
Si tratta di una selezione di letture, una molteplicità di voci e di punti di vista per capire come è stato possibile il manifestarsi di uno dei periodi più oscuri della nostra storia. Iniziativa organizzata congiuntamente da Assessorato alla Scuola e Assessorato alla Cultura – Casa Piani.
– Venerdì 27 gennaio, ore 21, chiesa di San Giacomo Maggiore del Carmine (Imola, via Emilia 32)
Concerto “Fratellanza degli uomini e dei popoli” Il giorno della Memoria
Organisti: Andrea Assiri e Marco Monduzzi; Flautisti: Enrico Villa e Chiara Trigolo; Soprano: Laura Assiri
– Venerdì 27 gennaio, ore 21, Teatro Lolli (Imola, via Caterina Sforza 3)
“Unbekannt Adressat”. Libero adattamento teatrale da “Destinatario Sconosciuto” di Katherine Kressmann Taylor. Prima nazionale. Regia di Alessandro Tampieri, con Fabrizio Molducci, Alessandro Tampieri, in video Cristiana Raggi. Iniziativa realizzata in collaborazione con Tilt, con il patrocinio dell’associazione culturale italo – americana “Luciano Finelli” – Friends of the Johns Hopkins University.
– Sabato 28 gennaio, ore 9.30, vicolo Giudei
Deposizione di una corona alla lapide in ricordo delle persecuzioni razziali. Partecipano: Daniele Manca, sindaco di Imola; Paola Lanzon, presidente del Consiglio comunale di Imola. Saranno presenti rappresentanti del Consiglio comunale, Autorità civili, militari e religiose della città e rappresentanti delle Forze dell’ordine e delle Associazioni d’Arma.
– Sabato 28 gennaio, ore 9.45, Municipio, sala del Consiglio Comunale (Imola, via Mazzini 4)
Consiglio comunale solenne per celebrare il “Giorno della Memoria”. Interverranno il sindaco di Imola, Daniele Manca, la presidente del Consiglio comunale Paola Lanzon e, fra gli altri, gli studenti e le studentesse che hanno partecipato al “Viaggio della Memoria 2011”, al campo di sterminio di Mauthausen-Gusen, svolto in collaborazione con Aned di Bologna e finanziato dalla Presidenza del Consiglio comunale di Imola. Di seguito, verrà proiettato un filmato realizzato durante il suddetto viaggio.
– Lunedì 13 febbraio, ore 21, cinema teatro Don Fiorentini (Imola, via Marconi 31)
“Il debito”. Nell’ambito della rassegna del lunedì, proiezione del film “Il debito”, per la regia di Jane Goldman (ingresso € 5). Con il patrocinio del Comune di Imola.
24-31 gennaio 2012, Casa Piani (Imola, via Emilia 88)
“Memoria della quotidianità”. Mostra a cura di Andrea Bienati, composta da pannelli che riproducono pagine di riviste, documenti e immagini, accompagnate da brevi testi informativi. Testimonianze di un periodo storico e di un regime in cui era “normale” il progressivo allontanamento di chi era stigmatizzato come “diverso” per nascita, pensiero, religione e modo di essere. Orari: martedì – sabato 8.30-13.00; martedì – venerdì 14.15-18.30.
Percorsi di lettura per adulti e ragazzi sul sito della Biblioteca: www.bim.comune.imola.bo.it
– Reading – Spettacolo
“Memoria”. Reading – Spettacolo per le scuole della Compagnia Officine Duende, con Arianna Di Pietro ed Emanuela Petralli, in collaborazione con la cooperativa “Il Mosaico”.  Memoria è un reading di testimonianze al femminile che racconta il ventennio di dittatura fascista, le leggi razziali, l’entrata in guerra dell’Italia, l’invasione e l’occupazione tedesca del nostro paese, le umiliazioni, gli stenti, le tragedie e i lutti subiti dalle famiglie dei nostri antenati. Voci di bambine, ragazze, donne e madri ripercorrono frammenti di vita impossibili da dimenticare, testimonianze dirette raccolte nel tempo, sul filo del ricordo e dell’oralità giunta fino a noi.
Iniziativa organizzata da Casa Piani per le Biblioteche decentrate.
Giovedì 26 gennaio, ore 10, biblioteca di Ponticelli
Venerdì 27 gennaio, ore 10, biblioteca di Sesto Imolese
Giovedì 2 febbraio, ore 10, biblioteca di Sasso Morelli

Viaggio nei luoghi della Memoria

Anche nel 2012 la presidenza del Consiglio comunale organizzerà e finanzierà un “Viaggio della Memoria” che si terrà nella seconda metà di maggio al campo di sterminio di Mauthausen-Gusen, rivolto ai consiglieri/e comunali e agli studenti/studentesse delle classi quarte e quinte delle scuole superiori imolesi.

SAN LAZZARO DI SAVENA
I primi due appuntamenti sono con il cinema in Mediateca (via Caselle 22): martedì 24 gennaio, alle ore 21, sarà proiettato “Rosenstrasse”, film di Margarethe von Trotta; giovedì 26 gennaio, sempre alle ore 21, “Arrivederci ragazzi” di Louis Malle.
Da venerdì 27 gennaio e fino al 27 febbraio il Museo Memoriale della Libertà (Bologna – via Giuseppe Dozza, 24; www.museomemoriale.com) ospita una mostra fotografica sui bambini prigionieri del lager di Terezin. Nella giornata di venerdì i residenti a San Lazzaro potranno visitare gratuitamente il Museo.
Sempre venerdì 27 gennaio, alle ore 18 la Sala Eventi della Mediateca (via Caselle, 22) ospita la presentazione del libro di poesie “La notte sul mondo (Auschwitz dopo Auschwitz)” di Roberto Dall’Olio (edizioni Mobydick, 2011).
Alle ore 21 si alza il sipario su “La notte sul mondo e l’anima-scintilla” (ingresso libero), concerto del trio Tsimtsoum. Marco Ferrari, clarinetto, Marco Muzzati, percussioni e voce, Marco Dalpane, fisarmonica e pianoforte, eseguiranno musiche tradizionali ebraiche. Nel corso dell’esibizione saranno letti testi di Etty Hillesum, Marc-Alain Ouaknin, Nedo Fiano, Roberto Dall’Olio.
La musica ebraica ha vissuto un rapporto ambivalente con le culture dei paesi della Diaspora, contraddistinto dalla necessità di preservare le proprie tradizioni e l’attitudine ad assorbire influenze dei paesi che ha attraversato. La musica popolare in particolare ha vissuto in rapporto osmotico con le esperienze musicali di varie culture, da quella araba a quella rinascimentale europea, fino a integrarsi (nel klezmer e nella canzone yiddish) con le pratiche musicali della mitteleuropa, dell’Est europeo e delle musiche rom e balcaniche.
Tsimtsoum nella Giornata della Memoria riporta alla luce questa tradizione, accompagnando le musiche con la lettura di testi utili a ricordare e a riflettere sulla catastrofe della Shoah.

Per informazioni: Mediateca, 051-6228060/8061; www.mediatecadisanlazzaro.it; www.facebook.com/mediatecadisanlazzaro.