Forse pochi sapevano che le mensilità della cassa Integrazione, erogata dall’Inps ai lavoratori era tassata al 5% per garantire una migliore sopravvivenza a chi restava temporaneamente senza stipendio. Ebbene, con la manovra del Governo Monti la tassazione della Cassa integrazione è stata elevata al 25 %, con un taglio di 200 euro sulla mensilità. Quello che però stupisce è il silenzio assordante dei partiti che sostengono il governo Monti, in particolare il Partito democratico e anche i silenzi dei sindacati. (Giuliano Bugani)