Meldola (FC). Via libera dalla Conferenza Stato Regioni alla trasformazione dell'Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori (Irst) in Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs). Ora manca il solo Decreto ministeriale e la seguente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
“Per il nostro Istituto così come per tutta la sanità regionale – commenta il direttore generale dell’Irst, Mario Tubertini – si tratta di un passo importante verso il raggiungimento di un obiettivo tanto ambizioso quanto fondamentale per la crescita della nostra struttura e della ricerca oncologica. Ora manca il solo decreto ministeriale ma sento di poter già ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo passaggio chiave, i professionisti operanti in e per l'Irst, la nostra base societaria pubblica e privata. Particolare ringraziamento va alle amministrazioni locali, all'assessore alle Politiche per la Salute della Regione, Carlo Lusenti e al presidente Vasco Errani che ha alacremente lavorato a fianco del nostro presidente, Roberto Pinza”.
“Occorre a questo punto – aggiunge il presidente dell’Irst, Roberto Pinza – un ulteriore sforzo collettivo per ottenere rapidamente il Decreto ministeriale: la collegialità dell’iniziativa è stata la ragione prima del buon risultato ottenuto e deve essere anche la caratteristica della stessa per l’ultima fase che ci attende”.