Imola. Ora occorre fare il miracolo per restare in serie B. Si fa critica la situazione per la squadra imolese che non riesce più a fare bottino pieno e che deve vincere quasi tutti i prossimi incontri per salvarsi. L'Autosica affronta la trasferta di Civitavecchia cercando di ottenere una vittoria.
Il Civitavecchia parte subito in quarta e dopo aver conquistato palla al calcio di inizio, si insedia nei 22 avversari ed al settimo minuto segna una meta. Il raddoppio non tarda ad arrivare e al quindicesimo i laziali hanno già un vantaggio di 12 punti. L'Imola Rugby sembra non voler giocare e il Civitavecchia prende il largo segnando nel giro di poco la terza e la quarta meta del match. La musica non cambia nella ripresa. I laziali segnano altre due mete e riescono a superare l'Autosica in classifica. Gli imolesi si ritrovano così ultimi nel campionato, con il baratro della retrocessione a pochi passi.
La situazione in casa Autosica si fa critica. La lunga serie di sconfitte ha inciso sul morale degli imolesi, che non riescono più ad esprimere il gioco delle prime partite. L'infortunio di Bowden pesa più di quanto previsto sugli organismi della squadra di Guermandi. Le prossime due domeniche di sosta appaiono l'ultima spiaggia per cercare di risollevare il campionato. L'Autosica ripartirà il 19 febbraio in casa con la sfida salvezza contro l'Arezzo. Ora più che mai i giocatori di Guermandi necessitano e richiedono il calore del pubblico del Zanelli-Tassinari.
Se la prima squadra fatica ad ottenere buoni risultati, l'Autosica si consola con il settore giovanile che, grazie alla politica societaria degli ultimi anni, ha subito un forte incremento. Infatti sabato 28 gennaio ad Imola sono arrivati 200 bambini da tutta l’Emilia Romagna: da Reggio Emilia a Cesena, passando per Ravenna.
Gli atleti delle categorie U6, U8, U10 e U12 si sono confrontati sui campi Zanelli Tassinari in occasione del challenge Autosica di mini rugby: al di là dei singoli risultati ottenuti la numerosa partecipazione e la passione dimostrata da ciascuna formazione partecipante è comunque un buon auspicio per tutto il movimento rugbystico dell’Emilia Romagna. Come sempre, i genitori degli atleti imolesi si sono distinti nell’organizzazione di uno strepitoso Terzo Tempo: se la palla ovale fa crescere agonismo e voglia di confronto, un panino con la mortadella mette sempre tutti d’accordo! (Giovanni Sarti / mauromonti.com)

Il tabellino

Civitavecchia-Imola 38-0 (5-0)
5'.   7 – 0. Civitavecchia m (7) tr (15)
14' 12- 0 Civitavecchia m (2) ntr
26' 17- 0 Civitavecchia m (10) ntr
30' 24- 0 Civitavecchia m (15) ntr

50' 31-0 CIvitavecchia m tr
60' 38-0 CIvitavecchia m tr

Cappelletti 15 Villa
Fiabiani 14 Raspanti
Di Luzio 13 Calderan E
Rodriguez 12 Romano
Bocchino 11 Di Rita
Bernardi 10 Calderan F
Massai 9 Santandrea
Marra 8 Goldspink
Onofri 7 Olivato
Giordano 6 Grassi
Manuelli 5 Ansaloni
Natalucci 4 Maiardi
Iegri 3 Glielmi
Giunti 2 Monti
Cuttitta 1 Ronacassaglia

Mamelli 16 Bagnaresi
Di Maio 17 Albertazzi
Muzzi 18 Monduzzi
Montana 19 De Blasi
Diottasi 20 Giacomoni
Carabella 21 Donattini
Bisozzi 22 Lanzoni