San Lazzaro di Savena (BO). L’Amministrazione Comunale ha disposto per giovedì 2, venerdì 3 e sabato 4 febbraio la sospensione delle lezioni per tutti i servizi educativi e le scuole di ogni ordine e grado compresi nel territorio comunale.
L’ordinanza è stata emessa a causa delle conseguenze provocate dalle abbondanti nevicate e delle previsioni meteo che prevedono un calo delle temperature fino a -12° C con conseguenti gelate notturne. Questo potrebbe causare disagi alla circolazione e al funzionamento degli impianti degli edifici scolastici.
Il Comune ha avviato, già da ieri sera, tutte le procedure previste dal Piano neve. Da questa notte sono in azione 16 mezzi, che seguendo percorsi prestabiliti e coordinati dagli operatori del Servizio Manutenzioni del Comune, hanno assicurato la percorribilità delle strade.
Questa mattina la caduta di un albero in via Repubblica ha causato qualche disagio alla circolazione, ma i tecnici del Comune sono subito intervenuti per rimuoverlo. Sempre in mattinata il ramo di un albero è caduto sul finestrino di una macchina in via Repubblica. Immediato l’intervento della Polizia Municipale e dei tecnici delle manutenzioni, impegnati in una continua ricognizione in altri punti della città per verificare eventuali criticità.
Alcuni tratti di via Repubblica sono chiusi al traffico, fino a fine emergenza, per possibile caduta di neve dai rami dei pini marittimi che si trovano nello spartitraffico. Pertanto è possibile che le linee degli autobus 126 e 127 siano deviate.
La centrale operativa della Polizia municipale, l’Urp e il servizio Manutenzioni hanno ricevuto numerose telefonate da parte dei cittadini per segnalare il mancato passaggio dei mezzi, anche se spesso si tratta di aree private sulle quali il Comune non interviene.
Per far fronte alle emergenze stanno intervenendo tecnici del Comune (Settore Progetti Ambientali e Protezione Civile) e agenti della Polizia municipale. Gli operatori della Pm si coordinano con gli altri colleghi del servizio Manutenzioni e Protezione civile per bloccare il traffico nel caso di interventi ove ciò si renda necessario, segnalare situazioni di pericolo e garantire l’accesso alle scuole.
L'invito ai cittadini è a spostarsi di casa il meno possibile e, se proprio necessario, di farlo con un equipaggiamento adeguato dal punto di vista dell'abbigliamento e di usare il meno possibile l'auto.
Al momento non è possibile fare una stima dei danni.
Sul sito del Comune sono disponibili le informazioni relative al Piano Neve, l'insieme delle attività adottate dall'amministrazione comunale per garantire la viabilità e la sicurezza in caso di formazione di ghiaccio  o precipitazioni nevose. Le misure per evitare i disagi legati alle precipitazioni nevose messe in atto dal Comune sono:
– spargimento del sale, a scopo preventivo, contro lo formazione del ghiaccio e, a scopo risolutivo, per le nevicate di bassa intensità (fino a 5 cm di altezza);
– utilizzo dei mezzi sgombraneve quando la neve supera i 5 cm;
– pulizia dei varchi di accesso a scuole, edifici di pubblica utilità, passaggi pedonali ecc.

Tali interventi sono condizionati dal traffico che ne influenza l’efficacia; in caso di neve si consiglia pertanto di evitare l’uso dell’auto privata, per limitare disagi dovuti al rallentamento degli spazzaneve nel traffico.
La salatura antighiaccio viene eseguita anche dopo le precipitazioni per evitare la formazione di ghiaccio. Compatibilmente con l'intensità della nevicata e con le priorità di intervento sulla viabilità primaria, il Comune provvede a rendere fruibili, mediante lo sgombero dalla neve,  gli accessi agli edifici scolastici, ai centri di interesse sociosanitari, agli edifici comunali, alle fermate degli autobus e ai passaggi pedonali. I percorsi pedonali e le piste ciclabili verranno puliti una volta terminati tutti gli altri interventi.
Sono previsti precisi obblighi per i cittadini:
– i proprietari degli immobili devono rimuovere la neve dai marciapiedi o dai percorsi posti di fronte alla proprietà. Anche la pulizia dei passi carrai rimasti chiusi a seguito dell'intervento dello spazzaneve spetta agli utilizzatori del passo carraio stesso.
– se c'è pericolo di caduta, i proprietari di stabili e/o gli eventuali conduttori devono  togliere la neve e il ghiaccio che si forma sui tetti, osservando tutte le cautele che si rendano necessarie per non recare danno a persone o cose sottostanti. A tal fine devono essere delimitate e opportunamente segnalate le zone di caduta, osservando le disposizioni all'uopo impartite dall'Autorità Comunale a garanzia della circolazione.
– è vietato ammassare neve sul verde pubblico a ridosso di siepi o piante.

Guarda gli aggiornamenti in tempo reale