Circondario imolese. Causa l'accentuarsi delle condizioni di maltempo le scuole di ogni ordine e grado dei Comuni del circondario saranno ancora chiuse, almeno fino a lunedì 6 febbraio compreso. Una decisione non condivisa dal Comune di Mordano, dove al momento il sindaco ha comuncato l'intenzione di riprendere il 6 febbraio le attività didattiche. Mentre Fontanelice ha previsto la chiusura anche il giorno 7.

Imola
Lunedì 6 febbraio saranno sospese le attività didattiche ed educative in tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado, nidi d’infanzia, scuole dell’infanzia, scuole primarie, secondarie di 1° e 2° grado, università, centri di formazione professionale, Scuola di musica, Centro di educazione ambientale, ubicate sul territorio del Comune di Imola. Le previsioni parlano di nevicate almeno fino a domani a mezzogiorno e temperature sempre più rigide.
Con tale ordinanza da un lato gli studenti non andranno a scuola, dall’altro ciascun dirigente e soggetto gestore di scuola deve assicurare le conseguenti azioni di propria esclusiva competenza, per l’organizzazione operativa del proprio personale dipendente, al fine di approntare la regolare ripresa delle attività didattiche ed educative, quali: aprire dalla neve gli accessi interni ai cancelli della scuola; spargere il sale sulle parti ghiacciate per evitare infortuni; scuotere i rami degli alberi carichi di neve adiacenti gli accessi onde evitare pericoli sulle persone; controllare il regolare funzionamento degli impianti di riscaldamento e, se necessario, avvertire la manutenzione per le eventuali riparazioni; controllare il regolare funzionamento dell’acqua nei servizi e, se necessario, avvertire la manutenzione per le eventuali riparazioni (ghiacciatura e scoppi tubi acqua); segnalare al Comune, proprietario degli edifici, con le modalità ritenute più adeguate, ogni problematica che possa pregiudicare la regolare ripresa delle attività scolastiche.
Lunedì 6 febbraio verrà poi fatto il punto per verificare quando far riprendere l’attività didattica e le lezioni nelle scuole.

Chiusura cimiteri – E’ stata emanata anche un’ordinanza per la chiusura di tutti i cimiteri cittadini, fino alle ore 9 di lunedì 6 febbraio. E’ disposta anche l’interdizione all’utenza di tutte quelle aree non libere da neve e ghiaccio fino al completo ripristino della situazione, in tutti i cimiteri cittadini.

I mezzi all’opera – Per quanto riguarda gli interventi per ripulire la città, a fianco del programma di attività definito, un particolare sforzo è stato messo a punto per creare condizioni di sicurezza ed alleviare il disagio nelle zone dove persistono maggiori difficoltà alla circolazione, in particolare nei quartieri Pedagna e Zolino. A questo proposito, in Pedagna due squadre con mezzi privati si sono aggiunte nella mattinata al lavoro che stavano portando avanti le squadre comunali per la pulizia delle piste ciclopedonali e dei marciapiedi. Mentre oltre una ventina di volontari della Protezione civile, assistenti civici e scout, dal primo pomeriggio hanno cominciato a pulire i marciapiedi e le piste ciclabili a Zolino. In Pedagna, con l’uso di mezzi pesanti, si sta inoltre cercando di rompere la lastra di ghiaccio che si è formata in alcune strade.
Anche la Polizia municipale è impegnata con alcune pattuglie continuativamente lungo le strade a seguire e monitorare le situazioni riguardo in particolare alla viabilità, per segnalare i punti più critici su cui intervenire quanto prima.
Questo sforzo specifico si va ad aggiungere al lavoro portato avanti dai mezzi per tutta la notte trascorsa e la giornata di oggi. Per tutta la notte fino a mezzogiorno sono stati all’opera tutti i mezzi spargisale del Comune, insieme ad alcuni spazzaneve nelle zone dove la neve risultava meno consistente.
A metà mattina sono usciti anche gli spazzaneve attivi nelle zone collinari, mentre attorno a mezzogiorno sono usciti tutti gli altri mezzi spazzaneve, che rimarranno fuori almeno fino in serata, per essere poi pronti ad intervenire in caso di necessità anche durante la notte.
Il lavoro di salatura riprenderà poi nel pomeriggio e si protrarrà anche in nottata. Fino alla notte appena passata, in totale sono stati sparsi a partire da martedì scorso oltre 1.300 quintali di sale.
Prosegue anche il lavoro in centro storico, con l’utilizzo anche di mezzi di ditte esterne, la collaborazione di Area Blu e dei volontari della Protezione civile.

Per i cittadini – Sono tuttora valide le raccomandazioni ai cittadini di ridurre il più possibile l’uso di mezzi privati e comunque di muoversi solo se dotati di veicoli con gomme termiche o catene e di collaborare effettuando gli interventi di loro competenza, come previsto dal regolamento di Polizia Locale, a cominciare dal tenere libero dalla neve il marciapiede e gli accessi pedonali prospicienti l’ingresso degli edifici e dei negozi.

Apertura straordinaria Portineria e Urp Comune per informazioni e segnalazioni – La portineria/centralino del Comune (0542/602111) oggi è rimasta aperta in via straordinaria fino alle 19 (anziché alle 13,30) e lo sarà sempre in via straordinaria anche domani, dalle 7 alle 19.
Aperture straordinarie anche all’Urp/Informacittadino (0542/602308): oggi è rimasto aperto fino alle 19 (anziché alle 12,30) e domani lo sarà dalle 8,30 alle 13; le email indirizzate a Urp e a postaneve@comune.imola.bo.it verranno comunque girate al competente Servizio Manutenzione per tutta la giornata di domani. Ricordiamo anche il Numero Neve: 0542/602555

Rami – Continuano gli intereventi anche per rimuovere rami spezzati o pericolosi, dai luoghi pubblici. In particolare ieri i giardinieri comunali sono stati impegnati a rimuovere un grosso ramo dal giardino Rambaldi, che stava per spezzarsi in modo pericoloso. Altri interventi di minore entità sono proseguiti anche oggi. Questo tipo di neve è secca e leggera, ma alla lunga il prolungarsi delle precipitazioni sta portando problemi anche sulle alberature.

Castel San Pietro Terme
Considerate le attuali condizioni meteorologiche e le previsioni per le prossime giornate, l’Amministrazione comunale ha deciso di confermare la chiusura delle scuole fino a data da decidersi in base all’evolversi della situazione, che sarà costantemente monitorata.
Chiusi anche i cimiteri comunali, a partire dal pomeriggio di sabato 4 febbraio, fino a data da destinarsi, saranno comunque garantite le tumulazioni urgenti.
Chiusa da domenica 5 febbraio fino a prossima comunicazione anche la piscina comunale di viale Terme. Annullato anche il mercato di lunedì 6 a Castel San Pietro Terme.
“In questa situazione straordinaria dobbiamo fare tutto il possibile per garantire la sicurezza dei cittadini – afferma il sindaco Sara Brunori -, considerate le prevedibili difficoltà relative alla viabilità e ai trasporti urbani abbiamo deciso di chiudere le scuole, la piscina e i cimiteri. Chiediamo ai cittadini massima collaborazione, di usare l’automobile solo in caso di assoluta necessità e di segnalare situazioni di pericolo”.
Per informazioni e segnalazioni, i cittadini possono anche telefonare allo Sportello Cittadino: tel. 0516954154; oppure alla Polizia municipale: numero verde 800887398, funzionante anche con i cellulari.

Mordano
L'Amministrazione comunale comunica che al momento, “date le previsioni meteo che segnalano deboli nevicate per la giornata odierna e per domenica, e viste le attuali condizioni di discreta percorribilità delle strade del territorio comunale, non è prevista l'ulteriore chiusura delle scuole per la giornata di lunedì 6 febbraio, al fine di rendere possibile l'attività didattica, già interrotta in questi ultimi tre giorni, e contenere il disagio delle famiglie. Eventuali variazioni a tale orientamento, che si rendessero necessarie a causa di imprevisti peggioramenti delle previsioni o di ulteriori allerte meteo della Protezione Civile, saranno comunicate sul sito entro la giornata di domani, domenica 5 febbraio.
Si raccomanda comunque, date le forti gelate previste, la massima prudenza nella circolazione stradale.
Lo svolgimento del servizio di Scuolabus (regolare, essenziale, sospeso) verrà comunicato, come nei giorni scorsi, via sms entro le ore 7 di lunedì 6 febbraio”.

La situazione Comune per Comune
Imola
Castel San Pietro Terme
Medicina
Castel Guelfo
Mordano
Dozza
Casalfiumanese
Borgo Tossignano
Fontanelice
Castel del Rio