Ravenna. A causa del maltempo dei giorni scorsi, quest'anno il “Giorno del ricordo” a Ravenna sarà celebrato con due settimane di ritardo. Le vittime delle foibe e l'esodo giuliano dalmata saranno ricordati venerdì 24 febbraio 2012 con la proiezione del film documentario dal titolo “Esuli – Storie di profughi istriani, giuliani e dalmati giunti nella provincia di Ravenna”, prevista per le ore 17 alla sala Nullo Baldini di via Guaccimanni 10. Il lungometraggio, curato da Michele Bentini per conto dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea, contiene interviste e testimonianze dei profughi che, in conseguenza dei nuovi confini decisi dagli accordi di pace con la Jugoslavia, giunsero nel ravennate tra gli anni Quaranta e Cinquanta. Mentre negli anni scorsi sono state proposte mostre a tema, presentazioni di libri e di unità didattiche, quest'anno si è deciso di raccogliere le testimonianze di chi apparteneva a quelle famiglie giunte e rimaste a Ravenna, città che un tempo aveva solidissimi rapporti commerciali con la costa istriana e dalmata.