Imola. “La guerra e la popolazione civile: la caduta del fascismo, i razionamenti, i bombardamenti, i danni umani e materiali” è il titolo dell’incontro che si terrà martedì 28 febbraio, ore 20.30, a Casa Gandolfi (via Dei Mille 26) nell’ambito della rassegna “Novecento e oltre. Storie sotto i riflettori”. La conversazione sarà curata da Marco Pelliconi, docente e autore di numerosi saggi di carattere storico. I l professore racconterà le conseguenze della guerra e del sostare del fronte per così tanto tempo nella nostra città. Dopo l’8 settembre anche la popolazione civile venne coinvolta nel conflitto e i bombardamenti, la paura, la fuga dalle proprie case, la morte entrarono nella vita di tutti i giorni assieme alla fame, al freddo, alle requisizioni e ai divieti.