Ravenna. Una pedalata ecologica alla scoperta dei parchi della città e l'avvio della compagna di targatura “BiciSicura”, è una domenica all'insegna delle due ruote ecologiche quella promossa dal Comune in collaborazione con Fiab e gruppo Amicinbici in programma a Ravenna l'11 marzo 2012. Lo scopo è quello di sensibilizzare la cittadinanza ad un utilizzo sempre maggiore della bicicletta e in generale di mezzi alternativi all’automobile. Nel centro storico, dalle ore 9 alle 18, sarà attivata la zona a traffico limitato (per la cartina clicca qui >>), mentre in piazza del Popolo dalle ore 9 ci sarà il ritrovo e l'iscrizione alla pedalata che si snoderà lungo buona parte della “cintura verde” cittadina toccando, tra gli altri, i giardini pubblici, il parco Cico Mendes, il parco Sand Creek e la zona del futuro parco Baronio. (per visualizzare il percorso clicca qui >>) La partenza è prevista per ore 10, la quota di partecipazione di un euro sarà raccolta da Legambiente. A tutti coloro che parteciperanno sarà consegnato gratuitamente il kit base di targatura “BiciSicura” con sistema “Easy Tag” da applicare sulla bici per renderla rintracciabile in caso di furto o smarrimento.

In piazza ci sarà un punto informativo della Polizia municipale, per aiutare i cittadini nelle operazioni di targatura delle biciclette e per la distribuzione di materiale informativo sulla sicurezza in bici: in altri due stand saranno presenti rispettivamente Riciclofficina con le bici riciclate e da riutilizzare e Legambiente- Fiab per supportare l’iniziativa. Piazza del Popolo sarà anche la cornice espositiva dei rivenditori di biciclette che hanno aderito alla campagna, che si avvale anche del sostegno delle associazioni di categoria di commercianti e artigiani, impegnandosi a regalare il dispositivo agli acquirenti di una bici nuova o usata.

 

La campagna di targatura “BiciSicura”

La targatura prevede l’utilizzo di una etichetta da applicare sulla bici quale codice identificativo che rende il proprietario rintracciabile in caso di ritrovamento del mezzo a seguito di furto. La targa viene infatti inserita nel Registro italiano bici. Vi fanno riferimento i possessori di due ruote di una trentina delle grandi città e province italiane, che si interfacciano con l’unico registro nazionale delle biciclette accessibile dalle forze dell’ordine 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Nel dettaglio il servizio “EasyTag BiciSicura” comprende: kit BiciSicura, con libretto Registro italiano bici della bicicletta personalizzato con logo/diciture a colori e targa speciale antieffrazione ed automarcante, con numerazione univoca iniziante per RA; la registrazione della targa che può avvenire con varie modalità a scelta – n. verde, sito web, sms/mms – così come il servizio di segnalazione del ritrovamento o del recupero; l’iscrizione e mantenimento delle registrazioni nel Registro italiano bici per tre anni dalla data del loro inserimento (rinnovo facoltativo per altri tre anni alla scadenza al prezzo di 4 euro); il servizio di “controllo Forze dell’Ordine”, inclusa guida all’accesso al Registro italiano bici e codici di accesso all’area riservata; il servizio vst (verifica stato targa) mediante risponditore vocale 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 al n. 0302054588 e quello tol (targa on line) per visualizzare pubblicamente la scheda bici su web (www.easytag.it/rib/seguito da n. di targa). Per altre informazioni: www.easytag.it.