San Lazzaro di Savena (Bo). In occasione della “Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, dal 19 al 24 marzo 2012 la cucina comunale utilizzerà per i menu delle scuole prodotti provenienti dalle cooperative di Libera Terra, la quale opera su terreni confiscati alla criminalità organizzata. Nei giorni scorsi l’assessorato alla qualità educativa, in collaborazione con la scuola media Rodari-Jussi, aveva promosso due incontri con Margherita Asta, vittima dei crimini di mafia all’età di 10 anni. “Le inchieste di Roberto Saviano e Giovanni Tizian – ha dichiarato il vicesindaco e assessore Giorgio Archetti – hanno portato all’attenzione del vasto pubblico un dato importante: la mafia travalica da tempo i confini del sud Italia e si è estesa nelle ricche regioni del nord Italia e dell’Europa. Sensibilizzare i cittadini ed educare i giovani alla legalità sono gli strumenti più importanti per arrivare a sconfiggere questo male”.