Bologna. La Fiom si mobilita e martedì 20 marzo, alle ore 9, ha convocato un’assemblea generale dei delegati di Bologna, alla sala Candilejas (via Bentini 20) per decidere quali forme di lotta intraprendere contro la decisione del governo Monti di modificare se non addirittura cancellare l’ art. 18 dello Statuto dei lavoratori. Cgil divisa sulla possibilità di continuare la trattativa con il governo Monti e l’assemblea di martedì della Fiom serve anche per mandare un segnale forte alla Cgil regionale che riunirà il suo direttivo mercoledi 21 marzo. Intanto arrivano notizie di scioperi spontanei in lacune grandi fabbriche come la Piaggio di Pontedera in Toscana e la Same di Treviglio a Bergamo.
(Giuliano Bugani)