Dozza. Il Teatro comunale di Dozza entra nel suo undicesimo anno di vita e lo fa rinnovando la gestione alla Compagnia teatrale della Luna Crescente che si è aggiudicata il bando pubblico, vedendo riconosciuta pubblicamente, ancora una volta, la validità della propria progettualità e la capacità di costruire programmi con alta qualità artistica. Così anche per il 2012 è stato predisposto un cartellone di proposte originali molto varie, ricerche espressive particolari, sguardi profondi sul mondo, intrecciando i linguaggi artistici, mescolando i generi, superando le barriere, e… “abbattendo pareti”. Teatro, musica, letteratura, cinema, storia, attualità… in un programma che vuole comunicare ai vari pubblici diversi, grandi emozioni. Come ormai tradizione anche questa stagione è costruita come un piccolo grande progetto culturale: un viaggio in 13 appuntamenti, da marzo a maggio, in cui si trovano assieme spettacoli per adulti e ragazzi, artisti di diversissima fama, generi diversi di musica e di teatro. Ogni proposta è ancora una volta all’interno di un contenitore, che a sua volta afferma un progetto artistico-culturale: Personae – Percorsi Teatrali; DozzaJ2O12, EnoDozzaJazz; DozzaJ://Off – “New Talent”; DozzaTeatroRagazzi; Tracks – Tracce d’autore.

Sfoglia il programma

Il teatro
Personae – Percorsi Teatrali
vedrà la rappresentazione (14 aprile) dell’opera “La stanza” di Harold Pinter, interpretata e diretta da Teatrino Giullare, compagnia teatrale, oggi pluripremiata, fondata e diretta dagli attori e registi Giulia Dall’Ongaro ed Enrico Deotti. Teatrino Giullare ha come costante della propria ricerca teatrale l'idea di attore artificiale, di esplorazione dell’espressività tramite il limite fisico ed una originalità che l’ha portato, dal 1995 ad oggi, a realizzare allestimenti teatrali, mostre e laboratori in tutta Italia e in molti paesi del mondo. Con “La stanza” viene portato in scena uno spettacolo affascinante, prezioso e potente, così originale da non avere simili. Un universo terremotato per raccontarci la violenza quotidiana di esseri mostruosi, resa reale paradossalmente da gesti astratti, da una recitazione straniata che lascia il segno.
Sempre per il teatro, saliranno sul palcoscenico di Dozza Corrado Gambi e Paola Camerone con “Stivali a Monte Sole”, un racconto-spettacolo per voci e ombre tratto dall’omonimo libro di Giulia Casarini (21 aprile). Il libro racconta la storia di un incontro, di un legame nato mentre imperversa la Seconda guerra mondiale. Una bella metafora che parla ad un pubblico di adulti e di ragazzi assieme, con “chiavi” interpretative differenti. Un’amicizia tra due animali molto diversi, uno selvatico e l’altro domestico, una lupa e un asino che, attraverso un dialogo intenso, raccontano le tristi vicende che portarono al noto eccidio di Monte Sole, nel bolognese. Un’occasione di riflessione sul valore della memoria e sul diritto alla non guerra per costruire un futuro di pace. Lo spettacolo inserito è inserito anche all’interno delle celebrazioni della Festa della Liberazione. Poi ancora, sarà la volta di “E’ bello vivere liberi” uno “spettacolo-gemma” di Marta Cuscunà, ispirato alla biografia di Ondina Peteani, prima Staffetta partigiana d'Italia, deportata ad Auschwitz. È uno spettacolo per riappropriarci della gioia, delle risate, delle speranze dei partigiani che sono state soffocate spesso dallo sterile nozionismo. È uno spettacolo per riscoprire l'atmosfera vitale e vertiginosa di quel periodo della nostra storia in cui tutto sembrava possibile. Un progetto di teatro civile per un'attrice, 5 burattini e un pupazzo, che ha vinto il premio Scenario per Ustica 2009.

La musica

Ma la stagione 2012 del Teatro comunale inizia all’insegna della grande musica rock-blues americana con la rassegna Tracks – Tracce d’autore! Il 24 marzo inaugurerà la stagione Dirk Hamilton! Un gradito ritorno sul palco di Dozza di una delle leggende del songwriting americano, che in coppia con l’italiano Roberto Formignani, leader del gruppo “The Bluesmen”, darà vita ad un lungo abbraccio acustico, intimo e prezioso, fatto di blues, di storie, di canzoni, di voci. Il concerto sarà aperto da Cesare Carugi che presenterà il suo nuovo album blues “Here’s to the road” che sta riscuotendo grandi critiche dalla stampa specializzata. Il 7 aprile sarà poi la volta di uno dei più grandi autori rock americani viventi: Elliott Murphy! Il musicista newyorkese paragonato all’inizio carriera a Bob Dylan, amico e collaboratore in più occasioni in studio e dal vivo di Bruce Springsteen, si esibirà con il mago della chitarra Olivier Durand. Il 28 aprile poi sarà la volta dei “Miami & The Groovers” che presenteranno il loro ultimo lavoro “Good Things”, terzo album della rock-band che ha suonato e collaborato con grandi musicisti.  

Ma il ricco programma musicale del Teatro non finisce qui. Per il decimo anno consecutivo sarà la volta del Festival Jazz DozzaJ, anche in questa edizione all’interno di “Crossroads – Jazz e altro in Emilia-Romagna”, che si terrà nel week-end del 31 marzo e 1 aprile, e vedrà salire sul palco, sabato 31, artisti come il bandoneonista Carlo Maver, la grandissima vocalist Tiziana Ghiglioni in concerto con il chitarrista Simone Massaron, e la domenica 1 aprile il duo Marta Raviglia (voce)/ Tony Cattano (trombone) in un concerto intitolato “Vocione: musica per voce, trombone e cianfrusaglie”. Sempre il 1º aprile saliranno il noto cantante, compositore e performer John de Leo, già leader dei Quintorigo, in coppia con il pianista Fabrizio Puglisi, in un bellissimo concerto eclettico che chiuderà questa edizione di un Festival che in dieci anni è diventato un appuntamento tra i più conosciuti nel settore.
Anche quest’anno DozzaJ sarà affiancato delle sezioni “a latere” EnoDozzaJazz, con appuntamenti ospitati all’interno dell’Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna, e Dozza Jazz Off, che racchiude appuntamenti di giovani realtà emergenti nell’ambito del jazz italiano. Per quest’ultima sezione, il 15 aprile si esibiranno il Jacaré duo di Cristina Renzetti e Rocco Casino Papia, che si immerge nelle musiche del mondo riaffiorando ora in calme atmosfere jazz, ora nel samba e nello choro, per poi tornare a covare le proprie composizioni sulle sponde della canzone d´autore.

Teatro per ragazzi
Segnaliamo infine la IVª edizione della rassegna Dozzateatroragazzi, piccola rassegna “per un teatro dei ragazzi fatto dai ragazzi”, che prevede due spettacoli con più repliche per un pubblico di adulti e ragazzi assieme e per le scuole: uno di teatro delle ombre, della Compagnia teatrale della Luna Crescente & Paola Camerone “Nel paese dei mostri selvaggi” (6 maggio) ispirato all’omonimo libro illustrato di Maurice Sendak, in cui la tecnica delle ombre si mescola al teatro d’attore e alla lettura; il secondo appuntamento è invece realizzato assieme alla Scuola secondaria di primo grado “A. Moro” di Toscanella di Dozza, dal titolo “Mani nere: la marmaglia d’Europa” (25 e 26 marzo, e 24 aprile), spettacolo che prosegue la collaborazione della Compagnia teatrale della Luna Crescente con l’Istituto comprensivo di Dozza e Castel Guelfo, in un percorso di costruzione di una rassegna che riunisce spettacoli di compagnie professionali ed altri nati tramite un’attività laboratoriale che mira ad allestire prodotti di qualità che possano entrare a pieno diritto in rassegne “primarie”. Non si tratta di “saggio di fine anno”, bensì di spettacolo teatrale a pieno titolo! Tema di questo spettacolo è “l’emigrazione”. L’emigrazione di un popolo è sempre la storia di una mole impressionante di storie. Storie di sconosciuti, di volti che il tempo spesso ha dimenticato, ma di uomini e donne che sono, nella loro pelle, il Paese che lasciano. L’Italia ha la sua bella forma a stivale ma il piede siamo noi, il piede sono stati i nostri parenti lontani che scalzarono lo stivale e s’incamminarono verso paesi stranieri, per lasciarsi dietro miseria, per cercare una vita altrove.

L’intero cartellone è disponibile sui siti: www.compagniadellalunacrescente.itwww.comune.dozza.bo.it
Teatro: via XX Settembre 51. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 3475548522 – 054230768 – lunacrescente@tin.it