Gli aderenti a “sitononraggiungibile” organizzatori della “Notte della Rete” ed il movimento “La Rete dell'innovazione”, l'associazione NetLeft, l'associazione “Rifondazione Italia per la Legalità”, condividono la considerazione che la sede competente per l'argomento diritto d'autore sia il Parlamento, eventualmente quello europeo, come evidenziato anche da Corrado Calabrò, presidente di AgCom, in audizione, e chiedono che lo stesso Calabrò e i vecchi Commissari, “in evidente assenza di legittimazione, si facciano dunque  da parte senza tentare alcun colpo di coda e si apra subito un dibattito serio e trasparente nel Paese sulla nomina dei prossimi vertici AgCom perché si possano finalmente mettere persone adeguate competenti e rispondenti all'interesse generale in queste cariche importantissime per lo sviluppo digitale e per la tutela della democrazia del nostro Paese”.

I firmatari; Adiconsum, Agora Digitale, Altroconsumo, Assonet – Confesercenti, Assoprovider – Confcommercio, La Rete dell'innovazione, NetLeft, Rifondazione Italia per la Legalità, Studio legale Sarzana