Bassa Romagna. Dopo un po’ di tiramolla è arrivata la notizia che i pendolari che hanno subito i disagi ferroviari nel mese di aprile saranno rimborsati con due mesi di abbonamento gratuito. “E’ una buona notizia – afferma Yuri Rambelli, presidente di Legambiente Bassa Romagna – e siamo lieti che sia stata accolta la nostra proposta, anche se ancora non è chiaro quando verrà rimborsato il secondo mese, previsto entro aprile 2013. Con i disservizi legati “all'emergenza neve”, molti pendolari hanno lamentato ritardi e danni, da chi ha subito sanzioni sul posto di lavoro per le ripetute assenze, a chi è stato costretto a prendere giorni di ferie per l'impossibilità di raggiungere il posto di lavoro.
“Ci auguriamo che questi pendolari non debbano attendere il 2013 per avere anche il rimborso del secondo mese di abbonamento – ha aggiungo Rambelli – ma soprattutto ci auguriamo che il prossimo bando europeo per l'assegnazione dei servizi ferroviari regionali veda la partecipazione di numerose aziende di livello e che ciò possa servire a garantire finalmente un servizio ferroviario rapido ed efficiente, unica vera alternativa alla mobilità privata, agli ingorghi da traffico e all'inquinamento.”