Imola. Prima i lavori di Hera per il rifacimento delle condotte gas in bassa pressione e poi quelli di Area Blu per il restyling. così via Appia si rinnova e si presenterà verso fine estate con un nuovo look. La sede stradale interessata dai lavori di Hera, iniziati il 10 aprile, è quella tra l’angolo con via San Pier Grisologo e l’incrocio con via Cavour, per una lunghezza complessiva di 120 metri. Il cantiere anticipa la successiva pavimentazione del medesimo tratto della via Appia da parte di Area Blu che partiranno indicativamente dal 20 luglio per terminare entro il mese di settembre.
Il periodo di esecuzione dei lavori è stato deciso di concerto con le attività commerciali presenti lungo la via nel corso di un’apposita assemblea convocata dall’amministrazione comunale ed è stato scelto per non interferire con le tradizionali manifestazioni del periodo estivo quali, ad esempio, Imola in Musica e i Mercoledì dell’Ascom.
Nel tratto interessato, le tubazioni risalgono al dopoguerra e sono in ghisa. Questo materiale è considerato dall’attuale normativa non più idoneo per le condotte del gas e una delibera dell’Autorità per l’Energia elettrica e il Gas ne chiede la progressiva sostituzione.
L’intervento in via Appia è quindi parte del progetto più complessivo di Hera per la dismissione di tutte le condotte gas con tubazioni in ghisa, sostituite da nuove in acciaio. Con un finanziamento del Con.Ami, in concomitanza ai lavori sulla rete gas saranno rifatti anche tutti gli allacciamenti idrici delle utenze presenti nel tratto interessato dai lavori.
Il termine dell’intero intervento, salvo inconvenienti, è previsto per la fine di maggio. Il cantiere occuperà la sede stradale lasciando liberi i marciapiedi che rimarranno quindi agibili da pedoni e biciclette. Per l’intera durata dei lavori la strada sarà interdetta a tutto il traffico veicolare.
Il costo complessivo dell’intervento sarà di circa 200.000 euro, di cui 148.000 circa a carico di Hera per i lavori sulla rete gas e 52.000 finanziati dal Con.Ami per il rifacimento degli allacci dell’acqua.