Parma. Un’importante pagina nella storia dell'ultimate frisbee di Imola è stata scritta domenica 23 aprile 2012 a Parma dove si è svolta la 2ª tappa dei Ciu (Campionati italiani di ultimate serie A), in cui i neopromossi Canieporci (CP, squadra imolese) hanno dovuto fronteggiare le squadre di Bologna, Rimini e Fano, rispettivamente seconda, prima e quarta ai Ciu 2011. I ragazzi di Imola non si sono fatti però intimorire dagli ostici avversari e hanno dato anima e corpo in campo. Nonostante la buona prestazione degli imolesi e il primo tempo punto a punto, il primo match ha visto vincitrice la formazione bolognese del Cusb Bologna, attualmente la più forte nel panorama italiano, per 10-15 che hanno predominato dopo l'half time. Tuttavia i CP non si sono demoralizzati e hanno ritrovato la giusta carica e concentrazione per affrontare, nel ventoso primo pomeriggio, il CotaRica di Rimini, detentori appunto del titolo italiano. Gli 11 atleti di Imola si sono presentati in campo con l'obiettivo di trasformare in realtà quello che da mesi stavano preparando. La partita inizia bene per gli imolesi che mettono su una bella difesa difficile da attaccare con il vento e segnando attacchi da manuale. Dopo pochi minuti il punteggio vede i CP in vantaggio per 6-1 e sempre più sicuri della vittoria riescono ad arrivare all'half-time in vantaggio per 9-4. I CP chiudono poi la partita 12-7, portando così 3 punti pieni a casa. E' la prima volta nella storia del frisbee imolese e l'atmosfera a fine partita è indescrivibile e Imola ha ora la consapevolezza del proprio potenziale. Il match contro Fano comincia a ritmi bassi con poche difese ma efficaci attacchi che vedono i CP avanti 8-7 all'half time. Sebbene la stanchezza inizia a farsi sentire per tutti, nessuno dei ragazzi intende perdere la partita, peraltro decisiva per la posizione in classifica; così dopo un time-out chiamato dal capitano Dalfiume, i CP rientrano in campo più determinati, e ancora una volta dimostrano la loro superiorità impedendo a Fano di fare mete per tutto il secondo tempo. La partita si conclude così con un ottimo 17-7. Imola guadagna così 6 punti, tanto desiderati quanto inaspettati, in ottica campionato ma soprattutto mette un nuovo mattoncino per quella che è una delle realtà più solide dell'ultimate frisbee italiano. Il prossimo appuntamento per i CP è il 6 maggio a Brescia dove affronteranno le formazioni di Milano e Como. (Nella foto, Arturo Collina e Andrea Compatangelo in difesa contro Rimini)