Bagnacavallo (RA). Il progetto “Infea Lamone Bene Comune” dedica un ciclo di sei conferenze al fiume Lamone per indagare gli aspetti naturalistici e culturali ad esso legati. Il primo appuntamento è a Bagnacavallo, venerdì 4 maggio alle ore 20.30 nella sala didattica del Museo civico delle Cappuccine, con il prof. Stefano Piastra, docente di Geografia presso l'Università di Bologna e la Fudan University di Shanghai, che parlerà dei rapporti tra uomo e ambiente lungo il corso del Lamone. L’incontro, a carattere divulgativo, mira a ricostruire in una prospettiva storica il rapporto tra il Lamone e le comunità locali lungo l’intero corso del fiume. Saranno quindi affrontati aspetti quali lo sfruttamento delle acque (mulini, cartiere, centrali idroelettriche, idrovie), alluvioni/piene storiche e relative conseguenze, le bonifiche lungo il basso corso. Un ulteriore tema consisterà in un’analisi delle fonti iconografiche storiche relative al Lamone (cartografia, disegni, immagini fotografiche storiche, cartoline).

A Bagnacavallo, sempre alle Cappuccine, è inoltre in programma una seconda conferenza, venerdì 25 maggio 2012, dedicata alla fauna della valle del Lamone. Massimiliano Costa, responsabile dell'Ufficio Parchi, Forestazione e Zone umide della Provincia di Ravenna parlerà del patrimonio naturale e faunistico frutto dei diversi habitat che si susseguono nella valle del Lamone, dagli ambienti costieri a quelli di pianura, dalla collina alla media montagna, lungo tutto il territorio provinciale. Le restanti quattro conferenze si terranno negli altri comuni coinvolti nel progetto: Brisighella (11 maggio), Faenza (17 maggio), Marradi (18 maggio), Russi (1 giugno). Il Museo Civico delle Cappuccine è in via Vittorio Veneto 1/a a Bagnacavallo. Per informazioni: associazione culturale Civiltà Erbe Palustri, largo 3 Giunchi 1, Villanova di Bagnacavallo, tel. e fax 0545 47122, www.erbepalustri.it.