Bologna. L'industria meccanica emiliano-romagnola cerca nuove opportunità di sviluppo in Russia e lo fa con un progetto inserito all’interno del Programma pluriennale regionale Bricst 2011-2013, promosso da Regione Emilia-Romagna, Unioncamere e Camere di commercio dell’Emilia-Romagna con il supporto tecnico e operativo dell’Azienda Speciale per l’estero della Camera di commercio di Modena. L’iniziativa, volta a favorire ed incrementare la penetrazione commerciale delle produzioni meccaniche regionali nella Federazione Russa, è dedicata alle imprese regionali attive nei settori automotive e macchine agricole (tecnologie, materiali, attrezzature, componenti, aftermarket), e sarà presentata la prossima settimana nelle Camere di commercio della regione, a Reggio Emilia (martedì 8 maggio), Bologna (mercoledì 9 maggio), Ravenna (giovedì 10 maggio) e Ferrara (venerdì 11 maggio). Sono cinque le azioni principali previste: attività formative (due giornate di seminari specializzati sulle modalità d’accesso al mercato russo) e informative (studi di settore); partecipazione collettiva di imprese regionali alla Fiera Automechanika di Mosca in programma dal 27 al 30 agosto 2012 (scadenza iscrizioni 23 maggio); missione incoming di buyer russi e incontri d’affari a Bologna alle Fiere Eima (7-11 novembre 2012) e Autopromotec (22-26 maggio 2013); follow-up di assistenza continuativa, da parte dell’ufficio di collegamento del Sistema camerale regionale a Mosca, per lo sviluppo ed il consolidamento dei contatti presi durante la fiera.

L’iniziativa è a numero chiuso e soggetta a selezione, previo check-up aziendale, in cui saranno favorite le aziende che si costituiranno in “reti di imprese”. A carico delle aziende selezionate sono i costi di viaggio, vitto e alloggio in Russia, oltre ad una quota di partecipazione forfettaria convenzionata. Per informazioni: Emanuele Scappi tel. 059/208888; e-mail: emanuele.scappi@mo.camcom.it o gli uffici estero delle Camere di commercio provinciali.