Bologna. Si è tolto la vita gettandosi da un terrazzo alto del palazzo della Regione il consigliere Maurizio Cevenini, 58 anni, il suo corpo è stato trovato da una guardia giurata questa mattina poco prima delle 8. Forse la depressione a causa del gesto. Nel 2010, poco dopo aver lanciato la sua candidatura a sindaco di Bologna, candidatura che si sarebbe trasformata in una vittoria certa, fu costretto a ritirarsi a causa di problemi di salute. Il “Cev”, come veniva chiamato, a Bologna era amatissimo, come consigliere comunale detiene il record di matrimoni celebrati, come consigliere regionale quello di preferenze ottenute, fino al 5 maggio scorso era presidente dell'associazione dei tifosi del Bologna calcio. In segno di lutto il Comune ha annullato tutte le conferenze stampa ed il Bologna calcio ha cancellato l'Open day.