Imola. E' partito sabato 26 maggio il ciclopellegrinaggio di “Pedalando per Sao Bernardo”: da Imola a Roma sui pedali per solidarietà. A salutare i ciclisti il sindaco di Imola Daniele Manca. L'iniziativa benefica, sostenuta da Confartigianato Assimprese e dalla Bcc ravennate e imolese, è nata nel 2008 per sostenere la missione fondata da don Leo Commissari nella favela brasiliana di San Paolo. I ciclo-pellegrini attraverseranno la Toscana toccando San Gimignano, Siena e Asciano per raggiungere Buonconvento. La terza tappa prevede l’arrivo a Bolsena e infine martedì 29 maggio i ciclisti, passando da Viterbo e Bracciano, raggiungeranno Roma. Il giorno seguente un gruppo di pellegrini provenienti da Imola si uniranno ai ciclisti nella partecipazione all’udienza in Vaticano e alla celebrazione della messa.
“In questi cinque anni – ha spiegato Paolo Versari, uno degli organizzatori dell’iniziativa – abbiamo raccolto 33.500 euro con i quali abbiamo contribuito a ristrutturare il refettorio della scuola materna che ospita circa 200 bambini, sostenendo l’acquisto di arredi a misura di bimbo, e abbiamo realizzato un campo sportivo polivalente, con campi da calcetto, pallacanestro e pallavolo dove i ragazzi già giocano. L’obiettivo di quest’anno è costruire una nuova casa parrocchiale”. L’edizione 2011, che ha permesso di raccogliere 7.500 euro, ha visto la partecipazione di oltre cinquanta ciclisti che hanno attraversato la Penisola «coast-to-coast» percorrendo quasi 650 chilometri.