Imola. “A nome della città di Imola esprimiamo solidarietà e vicinanze alle famiglie delle vittime ed alle comunità colpite dalle forti scosse di questa mattina” ha detto il sindaco Daniele Manca, a nome della giunta comunale. La giunta ha inoltre deliberato di autorizzare l’invio nelle zone colpite dal terremoto, di squadre composte da personale tecnico, da destinare alle verifiche di agibilità dei fabbricati coinvolti nel sisma. Anche la Protezione civile di Imola è allertata e pronta a partire in caso di chiamata.

Materna Pontesanto: da domani trasferita l’attività didattica in via precauzionale. Nella mattinata, a seguito della forte scossa di terremoto delle ore 9, il Comune ha provveduto ad attivare immediatamente la Protezione civile, la Polizia municipale, i servizi Manutenzione e Opere pubbliche, che con i propri tecnici ha proceduto alle verifiche degli edifici pubblici e ad uso pubblico, a partire dalle scuole. Non si sono registrati danni alle persone. Tutte le scuole sono risultate nelle condizioni di sicurezza previste dalle normative, per cui domani si svolgerà regolarmente l’attività didattica. Unica scuola che presenta una situazione che richiede ulteriori approfondimenti è la materna statale di Pontesanto. Per motivi precauzionali, al fine di proseguire gli accertamenti su alcune parti dell’edificio, il dirigente scolastico, sulla base dell’ordine di servizio del dirigente del Settore Opere pubbliche del Comune, che è proprietario dell’edificio, ha  deciso di trasferire da domani, fino alla fine del presente anno scolastico, l’attività didattica nella scuola primaria Cappuccini, in via Villa Clelia (che fa sempre parte dell’istituto comprensivo 6).
Il trasferimento riguarda tutti i 100 alunni delle 4 sezioni, che saranno ospitati già da domani, proseguendo quindi senza interruzione l’attività didattica, nelle aule che proprio nel pomeriggio di oggi il personale scolastico e comunale sta allestendo, trasferendo banchi e attrezzature dalla materna di Pontesanto alla scuola primaria Cappuccini in via Villa Clelia.
Tutte le famiglie dei bambini e bambine iscritte alla materna di Potensanto sono stati avvisati questo pomeriggio tramite sms dall’ufficio scuole del comune di Imola del trasferimento.

Inoltre l’Acer, invia precauzionale, anche al fine di proseguire gli accertamenti, ha fatto trasferire una famiglia di quattro persone da un proprio alloggio in via Pambera. La famiglia da questa sera troverà ospitalità in un albergo di Imola, in attesa che siano completate le procedure per risolvere il problema abitativo.

Infine, in segno di lutto e di rispetto per le vittime delle odierne scosse di terremoto, e per completare le verifiche statiche da parte dei tecnici comunali, che nell’arco della giornata sono stati impegnati in particolare nei sopralluoghi nelle scuole e palestre comunali, la giunta ha stabilito di sospendere gli spettacoli e le iniziative previsti questa sera negli edifici comunali, in specifico al teatro dell’Osservanza, nel teatro “Ebe Stignani”, a palazzo Tozzoni e l’assemblea sul trasporto pubblico locale prevista al centro sociale di Sasso Morelli, che è stata rinviata al 12 giugno.

Polizia Municipale: centrale attiva anche di notte – La Polizia Municipale ha organizzato un servizio straordinario mantenendo attiva la propria centrale operativa per la notte, al numero 0542.660311, a cui ci si può rivolgere per segnalazioni in caso di necessità.