Ravenna. Al Ravenna Festival 2012 arriva fresco fresco il coro della Sat (Società alpinisti tridentini) venerdì 15 giugno 2012 alle 21, presso il teatro Alighieri. Questo è il più celebre gruppo dedito al canto alpino: una vera e propria istituzione. Fondato a Trento nel 1926 sotto l’impulso dei quattro fratelli Pedrotti, tutti impegnati nella pratica corale e innamorati della loro montagna, assieme a un gruppo di amici inventarono un nuovo modo di cantare e interpretare il patrimonio della tradizione orale e di una vera e propria civiltà popolare fiorite attorno a quella montagna, divenendo ben presto uno fra i punti di riferimento della rivisitazione (e rivitalizzazione) del repertorio foklorico che va ben al di là dei ristretti confini regionali. Un risultato testimoniato dall’interesse che molti importanti musicisti hanno dimostrato nei suoi confronti. Primo tra tutti Arturo Benedetti Michelangeli: il grande pianista, appassionato scalatore di montagne e cultore del canto popolare, proprio al coro della Sat ha riservato le sue uniche pagine da compositore. Si aggiungono poi le armonizzazioni di tanti altri compositori come Bruno Bettinelli, Renato Dionisi, Giorgio Federico Ghedini e, più recentemente, Luciano Chailly, Armando Franceschini, Bruno Zanolini. Il rigoroso e acuto musicologo Massimo Mila arrivò a definirlo il “Conservatorio delle Alpi” aggiungendo che “se Brahms avesse potuto ascoltarlo, lo avrebbe aggiunto nel numero delle gioie artistiche che gli dava l'Italia”. Info. 0544 249244 – www.ravennafestival.org . Biglietti (posto numerato): da 12 (ridotto 10) a 20 euro (ridotto 18). “I giovani al festival”: under 14 (con adulto) € 5 | 14-18 anni 50% sulle tariffe ridotte | Under 26 tariffe ridotte.