Le moto tornano protagoniste all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari nel prossimo fine settimana. Si disputa infatti la quarta prova della Coppa Italia Velocità, che vede come appuntamento principale il Campionato Italiano Sport Production, all’interno di un programma con ben 12 gare. Oltre alla SP scendono in pista anche gli ormai classici trofei monomarca e monogomma: al via, quindi, ci saranno gli iscritti delle quattro formule Honda (Hornet, CBR 600 F, CBR 600 RR e NSF 250), quelli del Kawasaki Ninja Trophy, del Trofeo 250 Gp, del Bridgestone Champions Challenge e della Motorex Cup. Novità di questo week-end è l’inserimento del terzo round del Trofeo Interclub FMI, organizzato dal Moto Club Spoleto e dal Moto Club Ducale, che racchiude in un unico “contenitore” National Trophy, Dunlop Cup, Motoestate e Motodiserie.

Nella 125 SP il pilota da battere è Federico Drago, autore di una vittoria e di un secondo posto e leader di classifica. Ora Drago, alla guida della sua Aprilia numero 26, cercherà di difendere la leadership anche sullo storico e impegnativo circuito imolese, dove troverà ad attenderlo una nutrita “banda di ragazzini terribili” pronti a contendergli lo scettro del migliore. Ci sarà il 16enne romano Elia Veronesi (Aprilia), forte del secondo posto in classifica (a sei punti dal leader) grazie ad una vittoria e un terzo posto e ci sarà anche il 19enne pugliese Marco De Luca (Aprilia), vincitore dell’ultima gara. Ma ci saranno anche tanti altri piloti alla ricerca della prima vittoria stagionale come Andrea Milioli, Federico Boscolo, Vincenzo Pelliccia e Alessio Chessa.


Le prime tre tappe stagionali della “quarto di litro” hanno messo in evidenza due nomi che sono diventati a pieno titolo i grandi duellanti per il titolo della categoria. In testa alla classifica c’è il 16enne potentino Nicodemo Matturro (Kawasaki), che guarda tutti dall’altro grazie a due vittorie e ad un terzo posto. Al debutto ufficiale (come del resto sarà per gran parte dei suoi colleghi-avversari) su un circuito ricco di storia come quello di Imola, il lucano dovrà cercare di non emozionarsi troppo e soprattutto di guardarsi le spalle dagli attacchi del 17enne campano Guido Lamberti (Kawasaki), che lo segue in classifica a sole cinque lunghezze di distacco (vittoria, secondo e terzo posto per lui fin qui). Fari puntati anche su Edoardo Mazzuoli e Fausto Mincione.

Il fine settimana motociclistico partirà venerdì con le prove libere fissate dalle 9:45 alle 18:35. Sabato sarà la volta dei due turni di qualifiche: le prime sessioni si svolgeranno dalle 8:45 alle 14:10 mentre le seconde e decisive dalle 14:15 alle 19:00. La giornata di gare sarà domenica, con ben dodici partenze: il primo semaforo rosso si spegnerà alle 9:25 (Trofeo Bridgestone 600) e l’ultimo è previsto alle 18:00 (Trofeo Interclub FMI). Il via della gara del Campionato Italiano SP è fissato per le 14:30.

Sabato sarà possibile assistere alle prove acquistando un biglietto del costo di 10 euro, (ridotto 5 euro tesserati FMI, donne e under 18, gratis under 14) mentre domenica l’ingresso per seguire le gare costerà 15 euro (ridotto 10). Previsto anche un abbonamento per sabato e domenica a 20 euro (ridotto 15). Gratis l’accesso alle tribune A-Centrale e D-Acque Minerali (quest’ultima aperta solo nella giornata di domenica).