Firenzuola (FI). La performance poetica “Tema e variazioni, omaggio a Jorge Eduardo Eielson” ha aperto un ciclo di iniziative proposte dall’associazione ambientalista “Cittadini per la difesa del Santerno”, in un quadro di attività tese a mostrare che una efficace difesa dell’ambiente e del territorio passa anche attraverso il superamento dei temi e dei problemi strettamente locali per estendere il concetto di ambiente alla qualità della vita dei suoi abitanti. “In questa prospettiva il fattore ‘cultura’ può essere determinante per ricostruire la consapevolezza di essere ‘comunità’. In primo luogo crediamo sia fondamentale lo studio e la valorizzazione della cultura locale, ma sia importante anche un allargamento dell’orizzonte alle espressioni culturali e artistiche di livello nazionale e internazionale.
Il prosegue nelle prossime settimane con le seguenti iniziative:
– sabato 14 luglio, ore 9.30, “Come si vive a Firenzuola”, nella sala del Consiglio comunale di Firenzuola, incontro pubblico al quale parteciperanno rappresentanti delle imprese, dei sindacati,  delle istituzioni, delle associazioni e del volontariato;
– dal 19 al 29 luglio, “Gente del Santerno”, mostra fotografica a cura della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, al museo della pietra serena, visitabile negli orari di apertura dello stesso;
– lunedì 6 agosto, ore 10, “Il gran sole di Hiroshima”, laboratorio didattico ispirato alla storia vera raccontata nell’omonimo libro di Karl Bruckner, in collaborazione con Tam Tam Mugello, giardino Bob Kennedy;
– giovedì 9 agosto, ore 10, “Scopriamo un tesoro”, iniziativa di sensibilizzazione ambientale attraverso la pulizia di un breve tratto del Santerno e la riutilizzazione creativa degli oggetti recuperati e giocare con la fantasia.