Imola. A partire da lunedì 16 e fino a giovedì 26 luglio 2012, presso l'Ufficio relazioni con il pubblico (Urp) nella Galleria del Risorgimento (via Appia 5) e la Segreteria generale del Comune (via Mazzini 4) sono disponibili i moduli per la raccolta di firme per il referendum “anti-casta” relativo all' “Abrogazione parziale della legge per le indennità parlamentari” (abrogazione art. 2 legge 1261 del 1965). Il referendum è stato proposto da Unione Popolare, gli stessi promotori del referendum contro il “Porcellum”, allo scopo di abolire la “diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma”, un rimborso spese fisso, uguale per tutti e senza l'obbligo di essere dimostrato, che ad oggi comporta una spesa per le casse dello Stato di 48 mila euro l'anno per ciascun parlamentare. Non viene richiesta l'abrogazione dell'indennità per i parlamenratri che è un diritto tutelato dalla Costituzione (Art. 96), ma solo l'indennità per il sogiorno a Roma che in cifre quasi la raddoppia.

 

L’ufficio di Segreteria generale effettua apertura al pubblico nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì 8.30 alle ore 13; martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle ore 15 alle ore 17.30. L’Urp – ex Informacittadino effettua apertura al pubblico nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13; martedì aperto anche dalle ore 15 ore 18; sabato dalle 8.30 alle 12.30; mercoledì mattina chiuso. Domenica 22 luglio 2012 dalle ore 9.30 alle ore 12.30 sarà inoltre possibile lasciare la propria firma presso un banchetto gestito da volontari in piazza Matteotti.


Per ulteriori informazioni email: referendum@unionepopolare.eu.