Imola. Tutto pronto per la ventiduesima edizione del “Festival internazionale del Folclore” in programma dal 25 al 31 luglio nel circondario imolese con una puntata a Massa Lombarda. L'evento, organizzato e gestito dal gruppo folkloristico Canterini e Danzerini romagnoli “Turibio Baruzzi” di Imola, vedrà quest'anno ospiti i gruppi “Ajarian state folk dance company Khorumi” dalla Georgia, “Aahr-Aartyk” dalla Jacuzia (Russia), “Ballet Folclórico Imágenes del Perú” dal Perù e “Dance Company Lin Long” proveniente da Taiwan.
La manifestazione si conferma anche quest’anno come un evento di grande interesse per la città di Imola e i comuni del Circondario che lo considerano uno degli appuntamenti più importanti dell'estate. Il Festival riceve apprezzamenti anche dalla  scena folklorica nazionale e internazionale. La possibilità di conoscere le diverse culture del pianeta è sempre un'esperienza unica ed entusiasmante, grazie ai gruppi partecipanti, che ormai in ventidue anni di storia sono già più di ottanta e tutti di altissimo livello artistico.

Il programma
La serata di apertura si terrà in piazza XX settembre a Castel San Pietro Terme il 25 luglio. Si continuerà giovedì 26 luglio nel suggestivo scenario antistante la Rocca di Dozza, per approdare il 27 in piazza del Lavatoio a Fontanelice. Si arriva così a sabato 28 e domenica 29 luglio con le due serate imolesi, che si svolgeranno, come ormai vuole la tradizione, nell'emozionante scenario della Rocca sforzesca. Lo spettacolo di sabato 28 sarà aperto al pubblico fino ad esaurimento di posti, quello di domenica 29 sarà invece l'appuntamento riservato alla Banca di Imola al quale si potrà accedere solo con l'invito. Nell'occasione farà gli onori di casa il gruppo folkloristico imolese dei Canterini e Danzerini romagnoli “Turibio Baruzzi”, che aprirà la serata di gala. Finiti gli impegni imolesi si ripartirà alla volta di Castel Guelfo lunedì 30 luglio in piazza XX Settembre, per poi concludere il tour con la serata doppia che vedrà coinvolti i comuni di Mordano (loc. Bubano) in piazza Cassani e Massa Lombarda in piazza Matteotti.
Assieme agli spettacoli serali nelle piazze del Circondario, non bisogna dimenticare la sfilata dei gruppi di sabato 28, con partenza prevista alle ore 10 da via Mazzini a Imola. I gruppi concluderanno la passeggiata nel centro storico con una breve esibizione e animazione che coinvolgerà anche il pubblico sotto il centro cittadino.
 In caso di maltempo le manifestazioni imolesi si svolgeranno al teatro dell'Osservanza, in via Venturini a Imola con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.


I gruppi ospiti
Georgia (Europa Orientale) – Ajarian state folk dance company “Khorumi”
Il gruppo folkloristico di stato georgiano proviene dalla città di Batumi. La compagnia di danza è stata fondata nel 2004, è composta attualmente da circa ottanta elementi. Il repertorio che presenta è tratto dall’antica tradizione georgiana con danze maschili molto energiche ed altre più graziose femminili.

Jacuzia (Russia/Asia Nord-Orientale) – Folk Group “Aahr-Aartyk”
Il gruppo proviene da Yakutsk, una città che si trova nell'estremo Nord-Est della Siberia, è considerata la più fredda del mondo. Il gruppo venne fondato nel 2003 per volontà del Dipartimento di Coreografia della facoltà di Folklore e di cultura etnica dei Popoli dell'Artico. Il nome del gruppo significa “sacro cammino”, non a caso il repertorio molto ampio, ha una particolare attenzione per i balli di rito delle minoranze etniche, ai loro modi di cantare e alle pratiche cerimoniali, riflettendo perfettamente la cultura e le danze tradizionali dei popoli della Jacuzia come i Jacuti, gli Eveni, gli Evenki, i Ciukci e i Jukhaghiry. L’intento dell'associazione è quello di conservare i costumi nazionali, le usanze e le tradizioni spirituali dei popoli dell’artico.

Perù (America Meridionale) – Ballet Folclórico “Imágenes del Perú”
Il gruppo Imágenes del Perú è un'Istituzione Culturale di Lima, la capitale del Perù, che lavora da quattordici anni nella diffusione del folklore peruviano sia a livello nazionale che internazionale. Organizza il Festival Internazionale “Imagenes del Mundo” che festeggia quest'anno l'ottava edizione. Possiede una scuola di formazione artistica dove lavorano con bambini e ragazzi dai quattro ai vent'anni. Il repertorio del gruppo ha l’intenzione di trasportare il pubblico in un viaggio immaginario nelle varie parti del paese.

Taiwan (Asia Orientale) – Dance Company “Lin Long”
Il gruppo è stato fondato a Tainan, la città più antica di Taiwan che viene anche chiamata la città dei templi. Al giorno d'oggi rappresenta uno dei gruppi e una delle scuole di danza più importanti di tutto il sud di Taiwan. Gli obbiettivi della compagnia di danza sono quelli di creare, l'innovazione e la perfezione delle coreografie unendo nelle danze le tecniche e gli stili della più antica tradizione asiatica e di quella moderna. Con grandi capacità hanno creato così coreografie di stampo neoclassico e moderno, folkloristico e tradizionale, che unite alla melodia, alle arti marziali, ai colori e ai ritmi del mondo orientale e occidentale creano un connubio interculturale.