Vallata del Santerno (BO). E’ già attivo il potenziamento dei servizi gratuiti di raccolta a domicilio degli ingombranti e dei rifiuti verde, concordato da Hera con le amministrazioni comunali di Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel del Rio e  Fontanelice, che consentirà di migliorare il servizio ai cittadini, abbreviando i tempi di risposta per la prenotazione del ritiro.
Attualmente quindicinale o mensile, la raccolta domiciliare degli ingombranti diventa quindi settimanale. Per “ingombranti” s’intendono rifiuti di tipo domestico che per tipologia, dimensioni o peso (ad es. oggetti di arredamento, utensili, pneumatici, giocattoli, elettrodomestici, ecc…) non possono essere inseriti nei normali contenitori di raccolta. Il servizio consente il ritiro fino ad un massimo di 5 pezzi per ogni prenotazione e non può far fronte a quantità che si configurano come veri sgomberi. Gli oggetti vanno lasciati in strada nei pressi del proprio civico, poche ore prima del ritiro concordato con l’operatore.
Anche la raccolta a domicilio dei rifiuti verdi (potature, ramaglie, erba ecc.) aumenta la frequenza del servizio e il nuovo calendario prevede 30 giornate di raccolta all’anno al posto delle attuali 20. Il materiale va lasciato in luogo accessibile dalla strada pubblica tramite il braccio gru del mezzo, poche ore prima del ritiro concordato con l’operatore.
I rifiuti raccolti con questi servizi vengono poi avviati a soluzioni di recupero e/o impianti di compostaggio dove vengono trattati, trasformati e riutilizzati  
Quantitativi superiori a quelli previsti possono essere portati alle stazioni ecologiche Hera o consegnati gratuitamente al centro di raccolta Recter di via Laguna 27/A ad Imola.
Entrambi i servizi sono dedicati ai clienti domestici e prenotare il ritiro è semplice: basta una telefonata al servizio clienti di Hera (numero verde 800.999.500, attivo da lunedì a venerdì ore 8-20, sabato ore 8-13) e si concorda l’appuntamento.
Con il potenziamento delle raccolte a domicilio, i 4 Comuni e Hera vogliono implementare il sistema di raccolta differenziata che permette di fornire un ulteriore servizio ai cittadini della Vallata, a fianco del già consolidato utilizzo delle stazioni ecologiche, una in ciascuno dei 4 Comuni, che nel 2011 hanno registrato complessivamente quasi 21.000 accessi.