Bologna. In molti si sono fatti scoraggiare dal caldo ma altri hanno saputo resistere e si sono presentati puntuali alle ore 14 di sabato 30 giugno per prendere parte alla biciclettata che i ragazzi di Impossible Living hanno organizzato per il centro di Bologna, alla ricerca di edifici abbandonati da mappare sul loro sito. Con loro anche gli amici di Hubbol, centro per l'innovazione sociale, che è alla ricerca di una sede da destinare al coworking, gli architetti di Ciclostile Architettura, uno studio giovane molto impegnato nei lavori di recupero e riutilizzo di spazi, un gruppo di ragazze che cerca un edificio per farci un ostello in centro città, addetti ai lavori e semplici curiosi. Tutti animati dalla voglia di scoprire angoli abbandonati di Bologna ed edifici da recuperare a nuovi utilizzi. Il percorso si è mosso tra strutture in disuso già conosciute, da lì poi si è proceduti alla ricerca di spazi “nuovi” da catalogare e proporre per progetti di riqualificazione. Non sono mancate le sorprese: edifici industriali, villini e un intero palazzo di cinque piani scovato in una traversa di via Carracci. Il percorso si è chiuso per un aperitivo alla Bologna Food Boutique accanto a San Petronio, con il proposito di ripetere l'iniziativa a settembre ed esportarla in altre città.

(Leonardo Bettocchi)