Imola. Stanno proseguendo i lavori di Hera per allacciare dal prossimo autunno l’ospedale di Montecatone alla rete del gas metano. Al momento infatti la struttura ospedaliera nel periodo invernale è riscaldata da caldaie che utilizzano combustibili stoccati in grandi cisterne interrate; viene quindi utilizzato un prodotto con un impatto ambientale maggiore rispetto al gas metano e onerosi costi di trasporto su gomma.
L’ospedale ha quindi richiesto ad Hera l’allaccio alla rete gas: il programma dei lavori prevede la posa di circa 3,3 km di condotta in polietilene lungo via Suore e via Montecatone, con la possibilità per tutti i frontisti lungo l’estensione della rete di allacciarsi. Il costo dell’intervento è di circa 350.000 euro.
La scelta del polietilene è conseguente alla presenza nell’area d’intervento di alcuni fenomeni franosi. Questo materiale ha infatti un comportamento maggiormente elastico rispetto all’acciaio e pertanto può deformarsi più facilmente in caso di movimento del terreno circostante ed adattarsi all’andamento del sottosuolo.
Il nuovo tratto di rete gas verrà collegato a quella esistente così da chiudere a maglia l’intero sistema e permettere un doppio punto di fornitura a garanzia della continuità del servizio.
Per analizzare più nel dettaglio l’area oggetto dell’intervento, il progetto di posa è stato integrato anche da un approfondito studio geologico dei terreni interessati dal progetto.
In concomitanza alle opere sul gas, nel tratto finale di via Suore, all’incrocio con via Montecatone, verranno posati da Hera anche oltre 1,1 km di condotta dell’acquedotto civile per potenziare e migliorare il servizio alle utenze allaccia.